Pubblicato in: Teatro

Tullio Solenghi è Salieri e sfida Mozart all’Elfo Puccini

Marco Valerio 4 anni fa

amadeus49Salieri sfida Mozart all’Elfo Puccini: dal 9 gennaio la Sala Shakespeare dello stabile di corso Buenos Aires ospita il celebre spettacolo Amadeus. Amadeus è, infatti, il titolo della pièce teatrale in due atti, scritta da Peter Shaffer nel 1978, da cui è stato successivamente tratto l’omonimo film del 1984 diretto da Milos Forman vincitore di 8 premi Oscar.

Il dramma racconta il tentativo del compositore italiano Antonio Salieri di distruggere la reputazione dell’odiato avversario Wolfgang Amadeus Mozart. Odio mai esistito nella vita reale: i due infatti lavorarono anche insieme e spesso Salieri, musicista mediocre, fu un buon consigliere per Mozart, musicista invece geniale.

Shaffer scrive la pièce traendo spunto dal dramma di Puskin intitolato Mozart e Salieri in cui quest’ultimo per gelosia ed invidia avvelena Mozart. Nel testo di Shaffer Salieri, ormai vecchio e malato mette in giro la voce infondata di aver assassinato Mozart nel 1791. Perché? Per essere ricordato anche lui dai posteri! Se non come musicista almeno come assassino!

Protagonista assoluto sarà Tullio Solenghi di cui verrà messa in risalto la vena drammatica (non senza punte di ironia) che tanti grandi attori comici possiedono. La regia dello spettacolo è firmata da Alberto Giusta, mentre Tullio Solenghi sarà affiancato sul palcoscenico da Aldo Ottobrino, Roberto Alinghieri, Arianna Comes, Davide Lorino, Elisabetta Mazzullo e Andrea Nicolini.

Le repliche di Amadeus al Teatro Elfo Puccini si concluderanno domenica 18 gennaio.

ORARI:

Martedì-sabato 20:30 / domenica 16:30

DURATA:

120′

PREZZI:

Intero € 30.50 / martedì posto unico € 20 / ridotto <25 anni – >65 anni € 16 / scuole € 12 / sostenitore € 40.50

Etichette: