Pubblicato in: Teatro

La stagione 2015-16 del Teatro Elfo Puccini: il teatro come arte dell’incontro

Marco Valerio 2 anni fa
elfo-puccini

elfo-puccini“Il teatro è l’arte dell’incontro”: questa è la tag line che accompagna il programma della stagione 2015-16 del Teatro Elfo Puccini.

Una stagione decisamente ricca quella che si snoderà tra le tre sale dello stabile di corso Buenos Aires (sala Shakespeare, sala Fassbinder e sala Bausch) caratterizzata da graditi ritorni, classici ormai consolidati, nuove produzioni e nuove scoperte come è consuetudine per il teatro diretto da Ferdinando Bruni e Elio De Capitani.

Al tradizionale appuntamento con il festival di danza contemporanea di MilanOltre, vero e proprio preludio alla stagione, segue il ritorno di uno dei testi più noti della storia del teatro e uno dei più apprezzati, reso memorabile anche dalla versione confezionata dall’Elfo Puccini. Stiamo parlando di Morte di un commesso viaggiatore (sala Shakespeare, 13-31 ottobre) di Arthur Miller che apre la stagione 2015-16 del Teatro Elfo Puccini. La regia è di Elio De Capitani che è anche interprete affiancato da Cristina Crippa.

Altro spettacolo molto atteso di inizio stagione è Salomè di Oscar Wilde proposto nella versione tutta al maschile che ha Ferdinando Bruni come protagonista e regista, affiancato in quest’ultima mansione da Francesco Frongia (sala Fassbinder, 3-27 novembre).

Appuntamento divenuto ormai tradizionale per il Teatro Elfo Puccini è quello con Shakespeare a merenda (sala Bausch, 13-22 novembre) ovvero il teatro elisabettiano visto dall’interno e concepito come uno spettacolo per bambini ma non da bambini. Protagonista la strepitosa Elena Russo Arman, uno dei volti più applauditi della squadra dell’Elfo.

Altra grande attrice che calcherà il palco dello stabile di corso Buenos Aires è Giulia Lazzarini (recente David di Donatello per il film Mia madre di Nanni Moretti) protagonista dello spettacolo Gorla fermata Gorla (sala Fassbinder, 23-29 novembre) in cui viene rievocato uno degli episodi più terribili della seconda Guerra Mondiale con la morte di 184 bambini a seguito dell’esplosione di una bomba in una scuola. Testo e regia sono di Renato Sarti.

Nella stagione delle celebrazioni brechtiane, anche il Teatro Elfo Puccini celebra il drammaturgo tedesco scomparso sessant’anni fa e propone il testo Mr Puntila e il suo servo matti (sala Shakespeare, 30 novembre-31 dicembre) regia di Bruni/Frongia con le interpretazioni di Ferdinando Bruni, Luciano Scarpa e Ida Marinelli.

Cristina Crippa è la protagonista de Il bambino sottovuoto (sala Bausch, 26 dicembre-17 gennaio) di Christine Noestlinger, un classico per ragazzi che ha conquistato gli spettatori di ogni età presentato qui con la regia di Elio De Capitani.

Il nuovo anno si apre con tre graditi ritorni: si parte con Moni Ovadia che porta in scena Il nostro Enzo…Ricordando Jannacci (sala Shakespeare, 7-10 gennaio) e si prosegue con il Decamerone da Giovanni Boccaccio (sala Shakespeare, 12-17 gennaio) regia di Marco Baliani con Stefano Accorsi protagonista.

Ma il ritorno più atteso, nonchè uno degli spettacoli di punta della stagione, è senza dubbio Il vizio dell’arte di Alan Bennett (sala Shakespeare, 19-31 gennaio) con Ferdinando Bruni (anche regista con Francesco Frongia), Elio De Capitani e Ida Marinelli. Il vizio dell’arte è la commedia brillante che ha aperto la stagione 2014-15 del Teatro Elfo Puccini, ottenendo uno straordinario successo di pubblico e critica e vincitore del Premio Hystrio 2015 come miglior spettacolo dell’anno.

Alessandro Haber sarà protagonista di Haberowski (sala Shakespeare, 2-7 febbraio), spettacolo che rilegge le opere di Charles Bukowski in chiave personale, mentre Eros Pagni porta in scena uno dei testi più amari e conosciuti di Eduardo De Filippo, Il sindaco del rione sanità (sala Shakespeare, 8-14 febbraio). Sempre in sala Shakespeare è previsto il nuovo spettacolo dell’eccentrica coppia composta da Antonio Rezza e Flavia Mastrella (16-28 febbraio), Anelante.

Elio De Capitani porta in Italia il grande talento di Simon Stephens curando la regia di Harper Regan (sala Fassbinder, 9 febbraio-6 marzo), uno dei più applauditi esempi di drammaturgia contemporanea con le interpretazioni di Elena Russo Arman e Cristina Crippa.

A marzo, poi, Maurizio Lastrico si confronta con Carlo Goldoni portando in scena Il bugiardo (sala Fassbinder, 1-13 marzo) con la regia di Valerio Binasco. Sempre a marzo Antonio Latella, partendo da Veronika Voss, ultima protagonista del cinema di Fassbinder, indaga sulle eroine femminili delle opere del cineasta tedesco. Lo spettacolo Ti regalo la mia morte, Veronika è scritto dallo stesso Latella in collaborazione con Federico Bellini (sala Shakespeare, 15-23 marzo).

Altro gradito ritorno all’Elfo Puccini è quello di Rosso (sala Fassbinder, 4-17 aprile), spettacolo cult di John Logan in cui Ferdinando Bruni interpreta il pittore Mark Rothko. La regia è dello stesso Bruni e di Francesco Frongia.

Stefano Bollani è protagonista di uno spettacolo surreale e intessuto di musica, affiancato da Valentina Cenni: si tratta de La regina Dada (sala Shakespeare, 5-10 aprile), una performance in cui i due eclettici artiti esplorano i territori della creatività. Ugo Dighero calcherà il palco della sala Fassbinder con Apocalisse (18-22 aprile), ispirato ai racconti di Niccolò Ammaniti e messo in scena con la regia di Giorgio Gallione.

La stagione del Teatro Elfo Puccini si concluderà con Il giardino dei ciliegi di Anton Cechov (sala Shakespeare, 3-29 maggio) con la regia di Ferdinando Bruni (e le interpretazioni di Ida Marinelli, Elio De Capitani e Federico Vanni), con Bianco o Nero (sala Bausch, 6-10 giugno), adattamento italiano del celebre dramma Sunset Limited di Cormac McCarthy portato in scena dalla Compagnia della Rancia e con il tradizionale appuntamento di chiusura riservato ad Alessandro Bergonzoni e il suo Nessi (sala Shakespeare, 15-17 giugno).

In parallelo alla stagione ufficiale, il Teatro Elfo Puccini ospita anche la rassegna Nuove storie, ovvero una serie di appuntamenti con autori, registi e gruppi teatrali emergenti che si esibiranno in sala Bausch. Il programma completo del ciclo Nuove storie è disponibile qui.

Ulteriori informazioni sul programma, sugli abbonamenti e sui biglietti per la stagione 2015-16 del Teatro Elfo Puccini sono disponibili sul sito: www.elfo.org

Etichette:

Non perderti un evento a Milano!

Ricevi solo eventi utili grazie alla Newsletter curata da Andrea

Aggiungiti agli altri 16.000 della community!