Pubblicato in: Teatro

Teatro Bandito torna a Milano: tutte le info

Paolo CrespiPaolo Crespi 1 mese fa
teatro-bandito-milano-min

È come uno chapiteau, il classico tendone da circo, ma a cielo aperto, sotto le stelle. Dopo essere stato montato per una ventina di volte, in luoghi diversi, approda a Milano, nel cortile del Centro Culturale Rosetum, l’arena viaggiante del Teatro Bandito, la bella utopia nata nel 2019 dall’incontro fra le diverse personalità di Francesca Zoccarato, Dadde Visconti e Matteo Curatella.

Autofinanziato, il progetto ha aggregato in questi primi due anni, resi particolarmente difficili dall’impatto della pandemia su tutte le forme di spettacolo dal vivo, artisti provenienti da diverse realtà e formazioni (Compagnia Omphaloz, Le Strologhe, Irene Vecchia…). E contemporaneamente ha eletto un suo pubblico, in grado di apprezzare un approccio che va ben oltre l’assistere a uno spettacolo di arte varia in un luogo convenuto.

Prima di entrare nell’arena, infatti, gli spettatori vengono accolti dagli attori con la lettura dei tarocchi, piccoli allestimenti artistici, fotografie antiche, libri da consultare, musica e tutto ciò che una famiglia di girovaghi è in grado di improvvisare per fare gli onori di casa. E la serata assieme spesso si conclude con una bicchierata collettiva, con canti e chiacchiere sotto la luce dei riflettori. Il tutto rispettando le regole, tra cui quella aurea del green pass richiesto per partecipare all’evento.

Lo spettacolo di arte varia andrà in scena venerdì 24 e domenica 26 settembre alle ore 21 si chiama “Frìtole & Cìacole” (modo di dire triestino: si riferisce al trascorrere del tempo con qualcuno al quale vuoi bene in modo spensierato e leggero ed è un toccasana per lo spirito in questi tempi un po’ depressi. Un omaggio alla figura del clown nel suo ruolo socialmente utile di portatore del riso: l’arma più potente per difendersi dalle avversità e continuare a rialzarsi con leggerezza, nonostante tutto.

Ideato da Francesca Zoccarato e diretto da Matteo Curatella, che è anche autore delle musiche, vede in scena insieme a loro Guillame Hotz, Monica Vignetti, Dadde Visconti e i bellissimi pupazzi di Saskia Menting e Salvatore Fiorini.

Al Rosetum lo spettacolo è ospite della “Festa di Padre Pio 34° edizione” (23-26 settembre), i cui altri eventi utilizzano l’arena del Teatro Bandito per incontrare loro pubblico. Per accedere è necessario prenotarsi ed esibire il green pass.

Info generali:

https://rosetum.it/eventi/festa-di-padre-pio-34-edizione

mail di prenotazione: info@rosetum.it

Il Centro Culturale Rosetum si trova a Milano in via Pisanello 1 (MM Gambara)