Pubblicato in: Mostre News

Le immagini sensibili di Studio Azzurro in mostra a Palazzo Reale

Studio Azzurro, Pozzanghera
Studio Azzurro, La Pozzanghera. Micropaesaggio interattivo dedicato ai bambini, 2006, Arengario di Monza

Condividi su WhatsApp/e-mail:

 

Dal prossimo 9 aprile nelle sale di Palazzo Reale sarà allestita una nuova, coinvolgente mostra dedicata a una delle esperienze artistiche più innovative degli ultimi decenni. Parliamo della grande retrospettiva Studio Azzurro. Immagini sensibili, dedicata al noto collettivo multidisciplinare fondato a Milano nel 1982 da Fabio Cirifino, Paolo Rosa e Leonardo Sangiorgi.

Visitabile fino al 4 settembre 2016, la mostra ripercorre i 35 anni di attività di Studio Azzurro, testimoniandone il segno lasciato nella storia dell’arte contemporanea italiana e internazionale. Una lunga ricerca basata sull’utilizzo creativo delle nuove tecnologie, sulla contaminazione tra le arti e continuamente tesa al dialogo tra spettatore e spazio espositivo.

Per tale ragione, Studio Azzurro. Immagini sensibili non sarà una semplice mostra, ma una vera e propria esperienza multisensoriale, che coinvolgerà il pubblico grazie a decine di proiettori, monitor touchscreen e sensori pronti a reagire alla sua presenza e ai suoi gesti.

Tra suggestive video-installazioni e “ambienti sensibili”, i visitatori potranno conoscere e interagire con alcune delle opere più significative e poetiche della storia del collettivo. Dai primi lavori video-ambientali, come Il nuotatore (va troppo spesso a Heidelberg), presentato nel 1984 nella splendida cornice del veneziano Palazzo Fortuny, fino ai progetti più recenti, come Sensitive City, allestito nel Padiglione Italia dell’Expo di Shanghai nel 2010, o la video-installazione In Principio (e poi), creata per il Padiglione della Santa Sede nell’ambito della Biennale di Venezia del 2013. A queste si aggiungerà una nuova opera, concepita appositamente per la mostra e dedicata alla città di Milano.

Studio Azzurro. Immagini Sensibili sarà dunque un’eccellente occasione per vedere radunati per la prima volta in un unico spazio buona parte dei progetti ideati da questa speciale “bottega d’arte contemporanea senza regole stabilite”, come amava definirla uno dei suoi fondatori, Paolo Rosa, improvvisamente scomparso nel 2013.

Promossa dal Comune di Milano-Cultura e prodotta e realizzata da Palazzo Reale e Studio Azzurro con la collaborazione di Arthemisia Group, la mostra fa parte del programma di Ritorni al futuro, il palinsesto culturale pensato dal Comune di Milano per la primavera 2016, e inaugura in concomitanza con l’animata settimana milanese dell’arte contemporanea.

 

Studio Azzurro. Immagini sensibili
Palazzo Reale
9 aprile – 4 settembre 2016
Info e prenotazioni: Tel. 02 54911
www.palazzorealemilano.it

 

Forse sei interessato a: