Pubblicato in: Teatro

Sonia Bergamasco dirige Louise e Renée al Piccolo Teatro

1490009376_Louise e Renee3© Lorenzo Ceva Valla

Lei è stata la madrina dell’ultima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Ci riferiamo a Sonia Bergamasco, un’artista che è arrivata meritatamente a questo ruolo nell’importante kermesse, avendo alle spalle una lunga ed eterogenea gavetta. Al grande pubblico è diventata nota soprattutto con la fiction ‘Tutti pazzi per amore’, c’è chi non dimentica la sua Giulia ne ‘La meglio gioventù’, ma va ricordato, a chi ancora non lo sapesse, che la Bergamasco ha debuttato proprio sulle tavole del palcoscenico (nell’Arlecchino servitore di due padroni diretto da Strehler) e qui le piace sperimentare come attrice, ma non solo.

Dal 21 marzo al 30 aprile al Teatro Grassi di Milano firma la regia di Louise e Renée, in scena Federica Fracassi e Isabella Ragonese. Si tratta della sua prima produzione col Piccolo Teatro di Milano-Teatro d’Europa. Alla base originaria c’è la penna di Honoré de Balzac e per questo allestimento chi meglio di Stefano Massini (si è liberamente ospitato a ‘Memorie di due giovani spose’) per servire su un piatto d’argento una drammaturgia che, immaginiamo, prenderà vita emozionando in scena?

“Louise e Renée sono due donne legate da un’amicizia che attraversa gli anni e con il passare del tempo segna la distanza tra due antitetiche maniere di confrontare la propria identità con l’ambiente e i suoi condizionamenti” (dalla scheda ufficiale).

“Le parole non bastano mai, l’idea era quella di mantenere la forma epistolare, facendo raccontare in teatro la vita di queste due persone. Di qui la necessità di mettersi in ascolto”, ha raccontato la Bergamasco. “Infatti Louise e Renée sono in ascolto l’una dell’altra, si leggono e si scrivono ed è questo il “gioco” che abbiamo cercato di fare sin dall’inizio. Avevamo la necessità di far comprendere al pubblico la lontananza geografica ed esistenziale delle due donne, che sono attrici e registe della storia. È uno spettacolo in cui c’è anche molta ironia”.

Non resta che decidere se farsi coinvolgere da questo binomio di “ragione e sentimento”.

RIASSUMENDO

Louise e Renée

Piccolo Teatro Grassi

da ‘Mémoires de deux jeunes mariées’ di Honoré de Balzac

DURATA: 75′

ORARI: martedì, giovedì e sabato h 19,30 (salvo giovedì 20 aprile ore 15, pomeridiana per le scuole); mercoledì e venerdì h 20,30; domenica h 16.

Tutti i lunedì, sabato 15 e domenica 16 aprile, martedì 25 aprile: riposo.

PREZZI: platea 33€, balconata 26€

Sono previsti degli incontri di approfondimento presso il Chiostro di via Rovello

Mercoledì 22 marzo: intorno a Balzac, a cura di Maria Giulia Longhi e Daniela Mauri (Università degli Studi di Milano)

Lunedì 27 marzo: conversazione con Sonia Bergamasco, tenuta da Maurizio Porro, giornalista e critico

Mercoledì 5 aprile: Louise e Renée: il teatro dei sentimenti, conversazione con Federica Fracassi e Isabella Ragonese

Ingresso libero previa prenotazione

Etichette:

Forse sei interessato a: