Pubblicato in: Trasporti

Sciopero trasporti, dopo Trenord si fermano anche i mezzi ATM

Luigi Maffei 2 giorni fa

Giugno nero per i pendolari lombardi. Dopo lo sciopero di domenica 16 e lunedì 17 giugno che ha riguardato i lavoratori di Trenord, il prossimo 26 giugno toccherà ai dipendenti di ATM. Un’agitazione che colpirà i mezzi metropolitani e di superfice di Milano per 24 ore.

Terzo sciopero in due mesi, dunque, per l’Azienda di Trasporti di Milano. Come per le altre proteste sindacali, la prossima agitazione del personale di metro, bus e tram sarà indetta da Al Cobas. Lo sciopero avrà conseguenze sulle linee dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 fino al termine del servizio.

Non essendo un giorno festivo, dunque, ci saranno della fasce di garanzia che tanti pendolari milanesi hanno imparato a conoscere. I treni saranno attivi dall’inizio del servizio alle 8.45 e dalle 15 alle 18.

Uno sciopero per richiamare l’attenzione sui mancati aumenti salariali e migliori condizioni lavorative. Sarà la volta buona perché si arrivi a una soluzione? Staremo a vedere.