Pubblicato in: Guide

Primavera di Bellezza e Arte

Anna Croci 4 settimane fa
treno-bernina-san-valentino-min

Questa bizzarra primavera offre esperienze indimenticabili agli amanti della montagna e a chi preferisce rimanere in città a guardare con occhi nuovi  il  DUOMO di MILANO che, visto innumerevoli volte in maniera superficiale, mostra, a uno sguardo più attento, inaspettati tesori d’Arte e di Storia.

Una delle esperienze più affascinanti in tutte le stagioni dell’anno è quella di attraversare le montagne svizzere sulla linea ferroviaria dell’ALBULA a bordo del TRENINO ROSSO DEL BERNINA: a BERGUN si può anche visitare il MUSEO FERROVIARIO, unico nel suo genere ( www.rhb.ch ).

milano-tramonto-duomo

MILANO attira sempre più turisti che apprezzano particolarmente la Cattedrale milanese, capolavoro dell’Arte Gotica, dotato di un celebre Organo la cui musica accentua la spiritualità della Chiesa. La Veneranda Fabbrica, che dal 1387 si occupa della tutela e della valorizzazione della Cattedrale, dedica un ricco palinsesto di iniziative ed eventi culturali al profondo legame tra la Cattedrale e la Fotografia dal titolo “ Con gli occhi del Duomo “,proponendo, dal 23 Aprile al 23 Luglio 2024, un racconto per immagini a partire dagli scatti conservati nella ricca Fototeca, costituita da oltre 90.000 opere, in parte inesplorate, realizzate dalla seconda metà dell’Ottocento ad oggi, con differenti procedimenti. Tra i supporti conservati, nella Sala Gian Galeazzo, si individuano carte salate, stampe all’albumina e alla gelatina ai sali d’argento, lastre di vetro al collodio e alla gelatina ai sali d’argento, negativi su pellicola e diapositive.

Contemporaneamente, dal 23 Aprile al 26 Maggio 2024, Corso Vittorio Emanuele II ospita l’esposizione “ Dalla memoria al futuro : il Duomo di Milano e la sua Fabbrica “.  Infine, a partire dal 6 Giugno p.v., in contemporanea con l’apertura serale il giovedì delle Terrazze del Duomo, l’ammirazione raggiungerà il culmine grazie alla presenza di riproduzioni di immagini tratte dall’Archivio della Veneranda Fabbrica del Duomo, con storiche vedute della città.