Pubblicato in: Viaggi

I ponti tibetani più belli d’Italia

Beatrice CurtiBeatrice Curti 4 settimane fa
ponte-tibetano-italia

Quale mese migliore dell’estate per scoprire le bellezze del nostro paese? Soprattutto quelle d’alta quota, dove l’aria si fa più fresca e la natura regna incontaminata.

In montagna non è raro incontrare delle particolari strutture: i ponti tibetani. Si tratta di tre funi di acciaio, due per le mani e una per i piedi, che fungono da collegamento tra due sponde, o come attraversamento di fiumi e burroni. Spesso per semplificare l’attraversamento tra le funi per i piedi sono presenti delle travi di legno o di acciaio.

In Italia ce ne sono tantissimi, molti dei quali molto vicini a Milano. Scopriamo i ponti tibetani più spettacolari d’Italia, da attraversare e fotografare.

Attenzione: articolo sconsigliato a chi soffre di vertigini!

 

1: Ponte tibetano della Valsorda (VR)

Nato nel 2012, questo ponte unisce le due sponde della Valsorda, una delle zone montane più belle e selvagge della Valpolicella, punto di partenza per escursioni di ogni livello. Il ponte è lungo 52 metri e largo 70 cm e si trova a 1,6 km da Malga Biancari, località da cui partono i sentieri che si addentrano nella valle.

2: Ponte nel cielo, Valtellina (SO) – Il ponte tibetano più alto d’Europa

Riaperto da poco, il 30 maggio 2020, il Ponte nel Cielo non è solo un collegamento tra due cime delle Orobie, ma una vera e propria esperienza. Sospeso a 142 metri dal suolo, questo ponte tibetano vanta il primato di più alto d’Europa. Lungo 242 metri, la sua larghezza lo rende percorribile anche dai bambini. La vista che si gode dal Ponte nel Cielo non ha eguali: lo sguardo scende lungo la Valtellina fino a incontrare il lago di Como.

3: Ponte delle Ferriere (PT)

Mammiano_-_Ponte_tibetano

Uno dei ponti tibetani più vecchi d’Italia. Nato nel 1923 per permettere agli operai della Società Metallurgica Italiana di attraversare il torrente Lima di San Marcello Pistoiese e recarsi in fabbrica. Alto 36 metri, il ponte è totalmente in acciaio e facilmente percorribile anche dai meno esperti lungo le passeggiate nei boschi della zona.

4: Ponte tibetano della Luna, Sasso di Castalda (PZ)

Ponte_alla_luna,_Sasso_di_Castalda_(Pz)

Un ponte non adatto ai deboli di cuore, con i suoi 300 metri di lunghezza composti unicamente da funi intrecciate. Camminare sul Ponte della Luna è come librarsi nel vuoto, sospesi sopra il torrente sottostante a 104 metri di altezza. All’arrivo vi attende una terrazza panoramica con il pavimento in vetro, per non interrompere la sensazione di vuoto sotto i piedi.

5: Ponte di Cesana Claviere (TO) – Il ponte tibetano più lungo del mondo

Il_Ponte_tibetano_di_Claviere

A solo un’ora da Torino si trova il ponte tibetano più lungo del mondo, sospeso tra le Gole di San Gervasio sul fiume Dora a 35 metri d’altezza. I cavi d’acciaio che lo compongono sono lunghi 468 metri e offrono una vista mozzafiato sulla valle, ricca di natura incontaminata.

6: Ponte tibetano della Ferrata Dibona (BL)

Via-Ferrata-Dibona

Un ponte tibetano che va guadagnato. Il percorso per arrivarci è insolito e impegnativo, ma spettacolare: bisogna inerpicarsi lungo scale scavate nella roccia e fortificazioni militari. Una scaletta di metallo conduce in un tunnel della Prima Guerra Mondiale, e da lì al ponte, sospeso sulle Dolomiti. Il paesaggio lunare e la vista dal ponte ripagano della fatica fatta per raggiungerlo, oltre a provare sulla propria pelle una minima parte di cosa voleva dire arrivare fin lì durante la guerra.