Pubblicato in: Cinema

Pinuccio Lovero – Yes I Can: 10 inviti omaggio per i lettori di Milano Weekend

Marco Valerio 5 anni fa

pinuccio-lovero-yes-i-canDopo il grande successo ottenuto in Puglia,  da giovedì 29 maggio Pinuccio Lovero – Yes I Can arriva anche al cinema Centrale di Milano (via Torino 30/32).  Inoltre sabato 31 maggio alle ore 20.30 il regista Pippo Mezzapesa presenterà il film al cinema Centrale e, a conclusione della proiezione, parteciperà a un incontro con il pubblico in sala.

Proprio per la proiezione di sabato 31 maggio, Milano Weekend mette a disposizione dei propri lettori 10 inviti omaggio, richiedibili scrivendo all’indirizzo cinema@milanoweekend.it (indicando i vostri nomi e cognomi).

Pinuccio Lovero – Yes I Can è la storia di “una discesa in campo”. Anche Pinuccio Lovero, il becchino di Mariotto, frazione di Bitonto, cittadina pugliese a nord di Bari, come Matteo Renzi e Barack Obama vuole dire Yes I can. Anche lui vuole dire basta alla vecchia politica per costruire un nuovo domani. Ma il suo ‘campo’ è il campo santo. E il suo ‘domani’ è la cura del luogo dove si riposa… per sempre. Da becchino del paese, Pinuccio Lovero la campagna elettorale l’ha fatta sul serio, candidandosi realmente alle elezioni comunali di Bitonto.

Tutto nasce cinque anni fa da quando il regista Mezzapesa si imbatte per la prima volta in Pinuccio Lovero: un uomo che aveva come sogno quello di diventare custode “a livello cimiteriale” come ama definirsi lui stesso. Da quando diventa custode del cimitero di Mariotto, paese dell’assolato entroterra pugliese, nel paese non muore più nessuno e Pinuccio diventa una sorta di portafortuna per il paese. Mezzapesa racconta la vera storia di Pinuccio con un documentario dal titolo “Sogno di una morte di mezza estate” che viene presentato al Festival di Venezia e porta Pinuccio alla ribalta fino a diventare una celebrità televisiva.

Tutti vogliono conoscere la sua storia. Così va ospite da Paolo Bonolis, Fabrizio Frizzi, Giancarlo Magalli. Un sogno durato una breve stagione. La breve celebrità lo porta a volersi candidare realmente alle elezioni comunali di Bitonto, presentando un programma squisitamente “cimiteriale” (più loculi e ossari per tutti) con uno slogan inequivocabile: “pensa al tuo domani!”  Vestito da becchino, Pinuccio campeggia sui manifesti del paese. Mezzapesa decide allora di farci un film vero e proprio, presentato con successo al Festival di Roma: Pinuccio Lovero Yes I Can.

>> LA NOSTRA RECENSIONE DI PINUCCIO LOVERO – YES I CAN

Etichette: