Pubblicato in: Cinema

Nuovo Cinema Diffuso, gli ultimi film in programma a luglio

Luigi Maffei 8 mesi fa
in viaggio verso un sogno

Nuovo Cinema Diffuso è alle battute finali. Con le ultime proiezioni dei film di luglio si conclude un evento che ha portato il cinema italiano e internazionale fuori dagli schermi, nei quartieri di Milano.

Obiettivo di Nuovo Cinema Diffuso, infatti, è riscoprire il cinema come esperienza collettiva, in un periodo in cui le sale cinematografiche hanno un po’ perso appeal tra streaming e piattaforme digitali che hanno preso il sopravvento.

Nuovo Cinema Diffuso è realizzato da Associazione Coe – Centro Orientamento Educativo in partenariato con Associazione Culturale Cinevan e APS Seiseneca per il Cinemino, nell’ambito del Bando “Per la Cultura” 2021 promosso dalla Fondazione Cariplo.

Ma anche il pubblico sarà protagonista di Nuovo Cinema Diffuso. Portando il cinema nei vari quartieri della città, ci sarà spazio per proiezioni di testimonianze degli abitanti, racconti dell’identità di una comunità.

I film in programma a luglio

Si parte martedì 4 luglio con In viaggio verso un sogno, film di produzione americana diretto da Tyler Nilson Michael Schwartz. La storia di Zak, un giovane affetto dalla sindrome di down che scappa dal centro in cui vive per diventare un pugile professionista. Sul suo cammino incontra Tyler, un piccolo fuorilegge che diventa il suo allenatore e manager. Il film sarà proiettato a Cassina Anna (Via Sant’Arialdo 17) alle 21.15.

Sempre a Cassina Anna, mercoledì 5 luglio, alle 21.15, sarà la volta di Fiore Gemello, lungometraggio italiano della regista Laura Luchetti. Il film è la favola nera di due adolescenti: Anna, sedici anni, in fuga da un evento violento che l’ha traumatizzata, incontra Basim, un immigrato clandestino della sua stessa età. Lei scappa dal suo passato, lui rincorre il proprio futuro. Insieme lotteranno per riconquistare l’innocenza perduta. 

Fiore gemello

Mercoledì 12 luglio, invece, in Piazzale Selinunte alle ore 21.15 ci sarà la proiezione del film d’animazione Troppo cattivi di Pierre Perifel. Dopo una vita passata a compiere rapine, una banda di criminali affronta la loro truffa più difficile: diventare cittadini modello per vincere il Premio del Buon Samaritano e rubare il Delfino d’oro.

Sempre in Piazzale Selinunte, giovedì 13 luglio alle 21.15 saranno le donne le protagoniste della serata in programma. Donne fuori dal comune/cortometraggi arabi è la una selezione di quattro cortometraggi in lingua araba (Aya Goes to the Beach, Chitana, Into Reverse, This is my Night) con protagoniste piccole grandi donne da Marocco, Egitto e Tunisia.

Martedì 18 luglio, nell’Anfiteatro Urbano di Via Angelo Rizzoli 13, spazio alla proiezione del film d’animazione Rango, di Gore Vebrinski. Le avventure di Rango, camaleonte in crisi di identità, che sogna di diventare un eroe del genere. In seguito a un incidente si ritrova solo nel deserto e in cerca di acqua si imbatte in una piccola cittadina, tenuta sotto il giogo di banditi e affaristi senza scrupoli.

Il giorno dopo, sempre all’Anfiteatro Urbano alle ore 21.15, sarà proiettato Sì, Chef! – La Brigade. Il lungometraggio racconta la storia di Cathy, una sous-chef pronta ad aprire il suo primo ristorante. Ma nulla va come previsto. Di fronte a gravi problemi finanziari, Cathy accetta allora a malincuore un lavoro nella mensa di un ricovero per giovani migranti. Una scelta che le cambierà qualcosa nella sua vita.

Fame Chimica

Lunedì 24 luglio, poi, al Barrio’s di Piazzale Donne Partigiane spazio a un film generazionale sulla periferia milanese dei primi duemila: Fame Chimica. Storia di due amici che frequentano la piazza del quartiere da quando sono bambini. Le loro sono vite parallele: uno vive facendo il “pusher” l’altro ha un lavoro “regolare”, molto faticoso e mal pagato. I due si innamorano della stessa ragazza e la loro amicizia giunge ad un bivio sullo sfondo di quella piazza che per loro è casa e diventa teatro di forti scontri sociali.  

Per chiudere, sempre al Barrio’s martedì 25 luglio alle 21.15 spazio al film italiano America non c’è, diretto da Davide Marchesi. Quotidianità ed esperienze di vita di un gruppo di giovani italiani di origine africana, all’indomani delle proteste organizzate all’inizio dell’estate 2020 a sostegno del movimento Black Lives Matter in America e nel resto del mondo. 

Tutti i film sono gratuiti, ma è consigliata la prenotazione. Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito ufficiale.