Pubblicato in: Concerti Interviste

Niccolò Fabi: “La mia più grande aspirazione è far stare insieme due linguaggi musicali opposti”

Irma CiccarelliIrma Ciccarelli 1 settimana fa
niccolò fabi tradizione e tradimento
Foto di Irma Ciccarelli

“Tradizione e Tradimento” è il titolo del nuovo album di Niccolò Fabi, in uscita venerdì 11 ottobre in tutti i negozi di dischi, in digital download e su tutte le piattaforme streaming.

Anticipato dai brani “Io sono l’altro” “Scotta”, il disco “Tradizione e tradimento” è un viaggio poetico e sonoro composto da 9 canzoni che si muovono sempre sul filo che unisce l’analogico al digitale, il calore acustico e l’elettronica tagliente.

In occasione della conferenza stampa tenutasi a Milano il 10 ottobre, l’artista ha presentato e raccontato quello che racchiude questo nono album di inediti, definendolo una fa di fallimento e resurrezione.

“Il desiderio iniziale ero quello di allontanarmi da quello fatto fino ad ora, come il precedente disco che mi ha dato tantissime soddisfazioni. C’è stata una fase di sperimentazione, ma i risultati iniziali non sono stato avvincenti: il linguaggio caloroso e sentimentale non si combinava al mondo dell’elettronica. Il fallimento è stato fondamentale per cercare e ritrovare la mia identità e non essere qualcosa di diverso: avevo provato a scrivere in un’altra maniera, è stata quasi una condanna tirar fuori quello c’è infondo”

“Tradizione e Tradimento” arriva a 3 anni e mezzo di distanza da “Una somma di piccole cose, album che ha segnato un punto fondamentale per la carriera dell’artista, ed è il risultato di una scrittura mossa da una reale ispirazione e necessità:

È un disco sulla ricerca di un equilibrio all’interno di un cambiamento tra la memoria e la prospettiva – racconta Niccolò Fabi – La scelta difficile tra cosa conservare e cosa lasciare andare, come evolversi e trasformarsi rispettando la propria identità. Come trarre forza da ciò che ci è stato consegnato come tradizione e allo stesso tempo avere il coraggio di tradire quel percorso”.

Questo nono album è stato scritto e registrato tra Roma e Ibiza, con Niccolò Fabi insieme a Roberto Angelini e Pier Cortese alla produzione artistica e per i brani Amori con le ali”, “Nel blu” e “A prescindere da me, la collaborazione, dal suo studio di Ibiza, con Costanza Francavilla, musicista e produttrice romana.

Yakamoto Kotsuga, produttore e compositore di colonne sonore, ha invece caratterizzato l’arrangiamento di “Io sono l’altro”.  Completano la squadra che ha collaborato al disco Riccardo Parravicini che lo ha registrato e mixato, e i musicisti Daniele “mr Coffee” RossiFabio Rondanini e Max Dedo.

Questa la tracklist di “Tradizione e tradimento”: “Scotta”, “A prescindere da me”, “Amori con le ali”, “Io sono l’altro”, “I giorni dello smarrimento”, “Nel blu”, “Prima della tempesta”, “Migrazioni” e “Tradizione e tradimento”.

I brani del nuovo album saranno presentati al pubblico durante il tour che partirà il 27 novembre (data zero) da Cascina (PI) – La città del teatro, con tappa al Teatro Arcimboldi di Milano il 2 dicembre, per terminare il 30 gennaio al Teatro Regio di Parma.

Cosa aspettarsi da questo tour? A rispondere alla nostra domanda è proprio Niccolò Fabi:

Niccolò Fabi tour: le date

I biglietti sono disponibili online sul sito Ticketone; vi ricordiamo di acquistarli esclusivamente tramite i circuiti ufficiali di vendita, in quanto, dopo lo scandalo del secondary ticketing, gli organizzatori declinano ogni eventuale responsabilità.

  • 27 novembre – Cascina (PI) – La città del teatro (data zero)
  • 1° dicembre- Ravenna – Teatro Dante Alighieri (Biglietti Esauriti)
  • 2 dicembre- Milano – Teatro Degli Arcimboldi (Biglietti Esauriti)
  • 8 dicembre- Pescara – Teatro Massimo
  • 10 dicembre – Cosenza – Teatro Rendano
  • 12 dicembre- Catania – Teatro Metropolitan
  • 13 dicembre- Palermo – Teatro Golden
  • 19 dicembre- Trento – Auditorium Santa Chiara
  • 20 dicembre- Vicenza – Teatro Comunale (Biglietti Esauriti)
  • 21 dicembre -Vicenza – Teatro Comunale (Biglietti Esauriti)
  • 7 gennaio- Udine – Teatro Nuovo Giovanni da Udine
  • 8 gennaio- Trento – Auditorium Santa Chiara
  • 10 gennaio- Bologna – Teatro EuropAuditorium
  • 11 gennaio- Firenze – Teatro Verdi
  • 12 gennaio- Torino – Teatro Colosseo
  • 13 gennaio- Genova – Teatro Politeama Genovese
  • 19 gennaio- Roma – Auditorium Parco della Musica
  • 20 gennaio- Roma – Auditorium Parco della Musica
  • 21 gennaio- Napoli – Teatro Augusteo
  • 22 gennaio- Bari – Teatro Team
  • 24 gennaio- Ancona – Teatro Le Muse
  • 25 gennaio – Assisi- Teatro Lyrick
  • 29 gennaio- Bergamo – Teatro Creberg
  • 30 gennaio- Parma – Teatro Regio

Musica a Milano

Volete essere aggiornati sui live e conoscere qualcosa in più sui vostri artisti preferiti? Tutto nelle nostre guide ai concerti a Milano e le interviste.

 

Etichette: