Pubblicato in: Mostre

Cinque mostre da vedere a Milano dal 7 al 13 luglio

mostre MIlano luglio 2016

Siete a Milano e non siete ancora partiti per le vacanze? Potrebbe essere una buona occasione, oltre che per visitare la città, anche per vedere alcune mostre che vi siete persi finora o puntare sulle ultime novità.
Ecco le 5 che vi segnaliamo con il nostro #spiegonemostre, di cui una fuori porta.

Mostre al Pac Milano

Magari è la meta di un viaggio che state organizzando oppure ci siete stati anni fa e vi piacerebbe ricordarvelo, comunque sia, se siete appassionati di Cuba, vale la pena di fare un salto al PAC per vedere la mostra Cuba. Tatuare la storia che ha aperto i battenti martedì 5 luglio. Perché? Perché è una riflessione sull’arte cubana sia dentro che fuori dall’isola con 31 artisti tra i più noti. Qualche nome? Ángel Delgado, Humberto Díaz, Carlos Garaicoa, Luis Gárciga, solo per dirne alcuni. Una mostra che si inserisce nel proposito di realizzare una vera e propria esplorazione dei continenti attraverso l’arte contemporanea.

Cuba. Tatuare la storia

5 luglio – 12 settembre

Pac Milano

Per ulteriori informazioni: www.pacmilano.it/

Mostre al Palazzo Reale, Gallerie d’Italia e Casa Manzoni

Una mostra, 3 sedi, un grande protagonista. È la retrospettiva che Milano dedica a Emilio Isgrò, massimo autore e teorico della poesia visiva, artista che ha dedicato la sua vita a cercare linguaggi sempre più originali e a creare uno stile unico. La mostra, fino al 25 settembre, si svolge tra Palazzo Reale, dove ci sono 200 opere tra libri cancellati, quadri e installazioni, le Gallerie d’Italia, dove è esposta l’anteprima del celebre ritratto di Alessandro Manzoni, dipinto da Hayez e cancellato in bianco e Casa del Manzoni con I Promessi Sposi cancellati per venticinque lettori e dieci appestati.

Emilio Isgrò
29 giugno – 25 settembre
Palazzo Reale, Gallerie d’Italia e Casa Manzoni
Per ulteriori informazioni: www.emilioisgro.info/

Mostre alla Fondazione Prada

Si intitola L’Image volée la mostra che si terrà alla Fondazione Prada fino al 28 agosto. Un’esposizione che presenta un centinaio di lavori realizzati dal 1820 fino ai giorni nostri da oltre 60 artisti come Francis Bacon,  Sophie Calle, Maurizio Cattelan.

Fotografie, dipinti, sculture e pere video che sono all’interno dello spazio allestito dallo scultore tedesco Manfred Pernice e che fanno da cornice al progetto della mostra, che punta sui concetti di furto e appropriazione, originalità e falsificazione e tanto altro ancora. Un percorso espositivo che è un’insolita e aspettata esplorazione su un terreno di ricerca molto particolare e che si presta a diverse interpretazioni. La mostra è anche l’occasione, se non l’avete ancora vista, per visitare la Fondazione Prada.

L’Image volée

18 marzo – 28 agosto
Fondazione Prada
Per ulteriori informazioni www.fondazioneprada.org/

Mostre alle Gallerie d’Italia

Ultimi giorni – fino al 17 luglio – per ammirare la mostra Gramsci. I Quaderni del carcere ed echi in Guttuso, promossa dall’Associazione Enrico Berlinguer e dalla Fondazione Istituto Gramsci insieme ad Intesa Sanpaolo. Un viaggio tra i 33 manoscritti dei Quaderni del carcere, attraverso i quali Antonio Gramsci definì, tra le altre cose, il suo concetto di intellettuale organico. Per chi è appassionato di storia, sicuramente un viaggio unico dentro il pensiero di Gramsci, grazie al fatto che i Quaderni sono collocati all’interno di teche progettate apposta. Sono, inoltre, integralmente consultabili anche in formato digitale attraverso touch screen.

Accanto ai Quaderni sono in mostra La Battaglia di Ponte dell’Ammiraglio e I Funerali di Togliatti, due dipinti di Renato Guttuso.

I Quaderni del carcere ed echi in Guttuso
24 maggio – 17 luglio
Gallerie d’Italia
Per ulteriori informazioni: www.gallerieditalia.com/it/

Mostre al Forte di Bard

E se aveste voglia di fare una piccola gita fuori porta? Vi proponiamo un salto al Forte di Bard, location veramente suggestiva in Valle D’Aosta, che ospita Elliott Erwitt – Retrospective, la grande mostra dedicata al fotografo Magnum. Un’anteprima mondiale con 137 scatti, suddivisa in 9 sezioni: Beaches, Cities, Abstractions, Museum Watching, Dogs, Between the Sexes,Regardin Women, Kids, Personalities

Inoltre, per tutti gli appassionati non solo delle sue foto, ma anche dell’artista stesso, è possibile guardare l’intervista video al fotografo realizzata nel suo studio di New York.

Elliott Erwitt – Retrospective
Forte di Bard
11 giugno – 13 novembre 2016
Per ulteriori informazioni: www.fortedibard.it/

Etichette:
Offerta Libraccio 2018

Forse sei interessato a: