Pubblicato in: Mostre

Petrit Halilaj in mostra all’Hangar Bicocca con Space Shuttle in the Garden

The places I’m looking for, my dear, are utopian places, they are boring and I don’t know how to make them real, 2010

Nuova mostra al Pirelli HangarBicocca, lo spazio per l’arte contemporanea nell’ex Breda, che dal 3 dicembre 2015 è pronto ad ospitare oltre dieci progetti del giovane Petrit Halilaj. Prima personale dell’artista kosovaro, la mostra a ingresso libero “Space Shuttle in the Garden” riunisce installazioni, sculture, video e disegni e racconta la realtà attraverso differenti mondi, culture e generazioni.

Classe 1986, Halilaj ha studiato all’Accademia di Belle Arti di Milano e nel 2013 ha rappresentato il Kosovo nella sua prima partecipazione nazionale alla 55esima Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia. Le sue opere sono state esposte nei musei di tutta Europa.

Il progetto pensato per il Pirelli HangarBicocca da Roberta Tenconi riunisce opere di grande e piccolo formato dedicate a temi a carattere universale come la ricerca dell’identità, il concetto di “casa” come luogo di condivisione e spazio individuale, la creazione e conservazione del patrimonio culturale. Il percorso espositivo mette in comunicazione l’interno e l’esterno dello spazio con le opere dell’artista, molte delle quali inedite in Italia. Alcuni dei lavori sono stati anzi concepiti appositamente per la mostra milanese.

Visitabile fino al 13 marzo 2016, “Space Shuttle in the Garden” si apre con un razzo spaziale dipinto di blu e abitato da galline. L’opera si chiama They are Lucky to be Bourgeois Hens II (2009) e invita alla scoperta di un mondo da inventare, lontano dalla guerra e dalla sofferenza, testimoniata invece dalle installazioni It is the first time dear that you have a human shape (2012 e 2015). Con pezzi di metallo piegato e ingrandito cento volte, Halilaj riproduce i gioielli che la madre aveva sotterrato durante i mesi di guerra, assieme ai disegni del figlio. Al posto delle pietre nei gioielli sono però incastonati i detriti polverizzati della prima casa di famiglia, andata distrutta.

La struttura della nuova casa di famiglia invece, ricostruita in scala reale in occasione della Biennale di Berlino nel 2010, torna a Milano in una veste inedita (The places I’m looking for, my dear, are utopian places, they are boring and I don’t know how to make them real). Infine una serie di sculture modellate a mano dall’artista richiamano gli antichi strumenti a fiato di epoca neolitica rinvenuti in Kosovo.

La mostra “Space Shuttle in the Garden” si terrà negli spazi dello “Shed” di Pirelli HangarBicocca, in concomitanza con la mostra di Philippe Parreno “Hypothesis”, aperta fino al 14 febbraio 2016.

La mostra sarà inaugurata mercoledì 2 dicembre alle ore 19, e sarà ufficialmente aperta al pubblico da giovedì 3 dicembre. Inoltre tutti i weekend, alle 11.15 e alle 15.30, sono previsti laboratori per bambini.

Orari: da giovedì a domenica, dalle 11 alle 23
Ingresso Gratuito

Pirelli HangarBicocca
Via Chiese 2

Etichette:

Forse sei interessato a: