Pubblicato in: Mostre

Mostra Picasso a Milano: foto e recensione

Il visitatore accorso alla mostra evento dedicata a Pablo Picasso a Milano, viene accolto dalla prestigiosa Sala delle Cariatidi, che dalla fine del Settecento è il fulcro di Palazzo Reale. Foto e documenti testimoniano le fasi di lavorazione della Guernica, capolavoro dell’artista di Malaga (custodito al Reina Sofia di Madrid) e opera simbolo della guerra civile spagnola.

Un “antipasto” che conduce ben presto all’esposizione vera e propria, che si articola in oltre 150 opere tra dipinti, disegni e sculture ed è arricchita da 80 fotografie e nove filmati. Una mostra in grande stile (curata da Anne Baldassari) che prima di approdare a Milano ha fatto il giro del mondo ed è resa possibile dalla temporanea chiusura per restauri del Museo Nazionale Picasso di Parigi.

In un articolo su La Lettura del Corriere della Sera, Vincenzo Trione sferza la retrospettiva milanese, ritenuta “un défilé privo di ambizioni critiche, che aggiunge poco alla conoscenza del Michelangelo del XX secolo”; il docente IULM biasima l’evento perché “gli organizzatori sembrano aver puntato innanzi tutto sul potere della marca”. Come se si trattasse di Nike o Disney.

Eppure la maxi affluenza certifica il successo dell’evento: a metà novembre Picasso aveva superato 200mila visitatori e chiuderà, con le prenotazioni già ricevute, oltre mezzo milione. Non basta un’immersione di una o due ore per cogliere il maestro andaluso: senza una forte curiosità, la visita rischia di essere disorientata e superficiale. Sta a ciascuno di noi trasformarla in una grande occasione per scoprire l’arte dal vivo.

Consiglio: noleggiate un’audioguida all’ingresso (cinque euro)

Informazioni e biglietti per la mostra di Picasso a Milano

andrea.paternostro@milanoweekend.it

Forse sei interessato a: