Pubblicato in: Mostre

Mostra ‘Italia Fascino e Mito’ alla Villa Reale di Monza

Ha aperto alla Villa Reale di Monza la mostra Italia Fascino e mito. Dal Cinquecento al contemporaneo:  120 opere esemplari che riassumono il fascino esercitato dal nostro Paese sui grandi artisti stranieri. Dipinti, sculture e fotografie, provenienti dalle maggiori istituzioni museali italiane e internazionali, che ritraggono l’Italia in più di sei secoli di storia.

La mostra è realizzata in occasione di Expo 2015, dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, con il sostegno di Regione Lombardia, e prodotta da Consorzio Villa Reale e Parco di Monza, SKIRA editore e Cultura Domani.

Mostra Italia Fascino e Mito: le opere

L’esposizione, aperta dal 23 aprile, al secondo piano nobile di Villa Reale, mette in mostra il mito dell’Italia, visto attraverso gli occhi dell’Europa colta, che del nostro Paese ha amato i monumenti, il clima e i paesaggi, l’umanità, gli usi e costumi.

Tanti i maestri presenti, da Rubens ad Antoon Van Dyck, da Lucas Cranach a Claude Lorrain, e poi ancora Gerrit van Honthorst, Valentin de Boulogne, Gaspar Van Wittel, Angelika Kauffmann, Anton Raphael Mengs, James Caulfeild, Joshua Reynolds, Ingres, Jean-Léon Gérome con Souvenir d’Italie (1849), opera immagine della mostra. Non solo artisti stranieri, ma anche i loro modelli italiani, come il Correggio, Tiziano, Pompeo Batoni, Antonio Canova.

Se già all’inizio del Cinquecento l’arte italiana viene codificata sotto l’insegna del “bello ideale” e il Belpaese diventa per almeno tre secoli meta obbligata del Grand Tour dell’etile europea (tra gli altri anche Goethe, Stendhal, Montaigne soggiornarono in Italia), anche nel Novecento il nostro Paese non si ha perso il suo fascino sugli artisti stranieri.

La sezione dedicata alla contemporaneità vede esposte opere di artisti del calibro di Auguste Rodin, André Derain, Fernand Léger, Pablo Picasso, Salvador Dalì, Henry Moore, Andy Warhol, Yves Klein, Christo, Anselm Kiefer, William Kentridge, Thomas Struth, Candida Hofer e altri.

Il valore scientifico del progetto, a cura della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici e della Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici di Milano, si unisce alla spettacolarità della mostra, a cui contribuiscono anche gli ambienti della Villa Reale, completamente riaperta al pubblico dopo lunghi e complessi lavori di restauro.

Mostra Italia Fascino e Mito: le sezioni

La mostra Italia Fascino e Mito allestita alla Villa Reale di Monza è suddivisa nelle seguenti sezioni:

Il Cinquecento: introduzione, l’antico e la lezione dei grandi maestri

– Il mito dell’Italia nell’Europa del Seicento e del Settecento: la continuità dell’antico, il colore dei modelli italiani: la fortuna di Tiziano e dei maestri veneti del Cinquecento, pittori “che vanno e vengono e non li si può dar regola”: la scoperta della vita quotidiana nella nuova pittura dei caravaggeschi, il colore delle piazze e del popolo: folclore e vita nelle strade d’Italia, il colore del cielo e degli intonaci: la scoperta del paesaggio italiano tra indagini naturali e vedute cittadine, “Un popolo di statue e di prelati”

– Dal Neoclassicismo al Simbolismo: artisti, viaggiatori e collezionisti nei bagliori del Vesuvio, l’immagine dell’Italia tra allegorie e panorami, passione e nostalgia dell’antico. Il culto dei classici tra il sublime di Michelangelo e la bellezza ideale di Raffaello, la “grazia” di Correggio tra Canova e Prud’hon, il fascino della religione cattolica e la bellezza senza tempo della scultura. Canova e Thorvaldsen, la nobiltà e la bellezza del popolo italiano

– L’ultimo Ottocento, il Novecento e il Duemila: la seduzione di Michelangelo, da Rodin a Rothko, il fascino della classicità e della grande arte italiana, da Picasso a Rauschenberg, l’immagine dell’Italia e il “nuovo Grand Tour”.

Mostra Italia Fascino e Mito: informazioni

La mostra è aperta fino al 6 settembre e segue i seguenti orari: martedì, mercoledì, giovedì, sabato e domenica: 10.00-19.00; venerdì: 10.00-22.00 (la biglietteria chiude un’ora prima).

Prezzi dei biglietti: 12 euro intero (10 euro ridotto, 4 euro scuole), sabato e domenica 15 euro (13 euro ridotto, 5 euro scuole).

Per ulteriori informazioni: www.skiragrandimostre.it/fascinoemito

Villa Reale di Monza
Viale Brianza 1

Etichette:

Forse sei interessato a: