Pubblicato in: Teatro

Il Misantropo di Molière al Teatro Sala Fontana dal 15 al 27 novembre 2016

il-misantropo-al-sala-fontana

Monica Conti torna a frequentare il teatro di Molière. Dopo aver colpito con Le intellettuali nella stagione 2014-2015 e toccato in precedenza altri testi, ora si cimenta con la regia di un classico molto più noto, Il Misantropo, in scena dal 15 al 27 novembre al Teatro Sala Fontana. Sin dalle prime scene e com’è nello stile di questo drammaturgo, lo spettatore verrà “bersagliato”, ridendo di se stesso. Si passa dalla ridicolizzazione delle ipocrisie borghesi all’analisi delle imperfezioni e fragilità umane, che ci toccano indistintamente.

In quest’opera l’autore va a fondo dell’evoluzione interiore dei tipi che tratteggia e la trama è “solo” uno strumento per farlo. Quest’aspetto è molto in linea con ciò che vuole indagare la regista scavando negli stati d’animo, nelle dinamiche relazionali e nei sotto-testi celati da suggerire alla platea di turno attraverso la messa in scena. “Già in Le Intellettuali musicalità e ritmo nei dialoghi hanno costituito materia d’indagine. Ne Il Misantropo prosegue questo lavoro, teso a dare rilievo al ritmo e al suono non come forme estetiche, ma come forme di espressione dell’inconscio” (dalla scheda dello spettacolo).

Ne Le intellettuali emergeva con forza l’importanza del corpo attoriale e del gioco delle parti. Ora suscita curiosità scoprire, invece, come la Conti (anche interprete) e il cast abbiano tematizzato il teatrino del mondo. Molière era riuscito a rendere in modo acuto come, per via di certe dinamiche, allora come adesso, o si è dentro o si è fuori dai giochi, o si accetta il compromesso o si rincorre da soli qualcosa che non può esistere più o forse non è mai esistito, la purezza.

Per questo allestimento, la Conti ha optato per la nota e precisa traduzione di Cesare Barboli. Completano il cast Roberto Trifirò, Stefano Braschi, Flaminia Cuzzoli, Giuditta Mingucci, Mauro Malinverno, Stefania Medri, Nicola Stravalaci, Antonio Giuseppe Peligra. Produzione Elsinor Centro di produzione teatrale. Per chi non riuscisse a raggiungere la città meneghina, vi segnaliamo che lo spettacolo sarà anche in tournée a Breno (BS), Manerbio (BS) e Casale Monferrato (AL).

Si consiglia la visione a un pubblico di età superiore ai quattordici anni.

ORARI: lunedì riposo; da martedì a sabato h 20,30; domenica h 16

PREZZI: intero 19€; ridotto under 26/convenzionati 14€, ridotto under 14/over 65 9,50€
Prevendita e prenotazione 1€

Etichette:

Non perderti un evento a Milano!

Ricevi solo eventi utili grazie alla Newsletter curata da Andrea

Aggiungiti agli altri 16.000 della community!