Pubblicato in: Teatro

Compie trent’anni la danza contemporanea di MilanOltre

MilanOltre 2016

Dal 1986 all’avanguardia. Compie trent’anni MilanOltre, il festival della danza contemporanea di Milano che dal 30 settembre al 16 ottobre festeggia il traguardo insieme ad alcuni artisti che in questi anni hanno contribuito a formare la sua storia e che torneranno sui palcoscenici del Teatro Elfo Puccini.

L’edizione 2016 accende i riflettori su tre fil rouge, due internazionali, dedicati a Rosas/Anne Teresa De Keersmaeker e alla Compagnie Marie Chouinard; il terzo rivolto a una formazione italiana, la Compagnia Zappalà Danza.

La scena della danza nazionale è messa in luce anche con Vetrina Italia, che dà spazio a coreografi provenienti dalle esperienze più varie: Adriana Borriello, Susanna Beltrami, Michele Merola, Antonio Montanile, Manfredi Perego, Stefania Ballone.

Il trentennale di MilanOltre offrirà al pubblico milanese 20 serate e 25 titoli e coreografie, di cui 9 in prima nazionale. Calendario arricchito dagli appuntamenti della sezione Incontri, con occasioni di formazione e approfondimento, come masterclass e momenti di confronto, realizzati in collaborazione con DanceHaus e il dipartimento di Beni Culturali e Ambientali dell’Università degli Studi di Milano.

Il 30 settembre apre la trentesima edizione la compagnia belga Rosas/Anne Teresa De Keersmaeker, ospite a più riprese fin dalle prime edizioni di MilanOltre, che torna con Fase, Four Movements to the Music of Steve Reich.
Torna anche la coreografa Marie Chouinard. Il 4 e 5 ottobre doppio appuntamento con Le Cri du Monde, creato nel 2000 e riallestito su specifica richiesta per il trentesimo anniversario del festival.

La danza si miscelerà anche all’arte sul palco: il 7 e l’8 di ottobre va in scena Hieronymus Bosch: The Garden Of Earthly Delights, omaggio al pittore in occasione delle celebrazioni per i 500 anni dalla sua morte. Il 9 ottobre, il festival ripropone Henri Michaux: Mouvements, trasposizione danzata dei disegni in bianco e nero del poeta e pittore belga Henri Michaux. Ancora, ci sarà l’omaggio a Picasso di Tus Ojos, a cura di Susanna Beltrami, il 15 e 16 ottobre.

Saranno invece tre le serate (dal 10 al 12 ottobre) che vedranno protagonista la compagnia italiana Zappalà Danza. Tre tappe di un percorso che racconta di viaggio, migrazione, appartenenza: Naufragio con spettatore, una riflessione in più fasi sul viaggio dei popoli migranti; Instrument 1, un’indagine tutta al maschile nella cultura siciliana attraverso l’uso di strumenti musicali tradizionali; Anticorpi, con i danzatori che vivranno il palcoscenico come un vetrino da laboratorio.

Quattro poi gli appuntamenti per Under35InScena. E il 16 ottobre si chiude con giovani allievi danzatori e coreografi del cantiere DanceHauspiù.

Per consultare il programma completo e per ulteriori informazioni: www.milanoltre.org

MilanOltre 2016

30 settembre – 16 ottobre

Teatro Elfo Puccini

 

Etichette:

Forse sei interessato a: