Pubblicato in: Teatro

Milano Off Fringe Festival: lo spettacolo continua nei quartieri della città

Redazione 2 mesi fa
fringe-festiva-2022-milano

Il Milano Off Fringe Festival prosegue i suoi appuntamenti fino al 2 ottobre, con spettacoli diffusi in tutta Milano. Quest’anno il festival è selezionato e finanziato dal Comune di Milano grazie al sostegno del MIC, tramite il bando Milano è viva” nato per valorizzare le reti culturali dei quartieri e il tessuto urbano.

Il Festival, giunto alla sua quarta edizione e inserito nel palinsesto di Milano è Viva, porta in due sale della Fabbrica del Vapore e negli altri 12 spazi teatrali e non, situati nei vari quartieri di Milano, dal centro alla periferia, ancora tanti spettacoli. E per la sezione Off dell’Off eventi gratuiti come focus e incontri su temi sociali, concerti e danza, presentazioni di libri e mostre.

Dopo una intensa settimana in cui 30 spettacoli si sono alternati in ben 117 repliche, in ogni spazio performativo ancora diversi spettacoli al giorno, a rotazione di orario durante i 4 giorni da questo giovedì pomeriggio a domenica sera. Cambiano location rispetto alla settimana scorsa, ma ancora in programma le repliche di: Happy days, Terra e Polvere (da sparo), Tutte io, Il disagio dei numeri primi, Dio non parla svedese e Love’s left hand.

Mentre arrivano da tutta Italia altre 22 compagnie con nuovi spettacoli e si aggiungono altre 3 nuove location: Factory 32, Spazio Tadini e Wow il Museo del Fumetto.

Gli spettacoli da non perdere

Molto rappresentato in queste opere teatrali l’universo femminile con: Le Giovanne, I dialoghi della vagina, La donna Pesce, Nove, Romanzo di un’anamnesi, Volo, Sposerò Biagio Antonacci, In stato di Grazia, Come un soprammobile alla polvere. Non mancano spettacoli di teatro danza come Io Pinocchio, Tabula Rasa, Calcinacci, o di teatro ragazzi con Noi Pupazzi.

Una rivisitazione dei classici con Itinerdante e la tanta drammaturgia contemporanea con Decadenze, Shoa, l’Anniversario, Con il naso in su, Due addetti alle pulizie, Cafards, il buio dopo l’alba, Alieni nati, alla ricerca di Kaidara e Idontwannaforget.

Tra gli spettacoli da non perdere:

  • LE GIOVANNE (una eresia cosmica) presso Società Umanitaria
    Toia&Callaci – Genova
    Dramedy/teatro visuale
    Di e con A. Toia; Regia di S. Callaci
    Recentemente dichiarata “patrimonio culturale” della provincia di Santa Fe in Argentina. È l’ultimo spettacolo della compagnia. Un lavoro profondo sull’universo femminile, che ha girato il Paese con un’incredibile accoglienza da parte del pubblico.
  • NOI PUPAZZI presso C.I.Q
    Associazione Campania Danza- Salerno
    Teatro Ragazzi
    di e con Marco De Simone
    Il burattinaio Saul fa sognare gli abitanti del suo paese con le favole che inventa e mette in scena per loro. L’avvento delle Leggi razziali del ’38 sconvolge la sua vita, ma non sopprime la necessità di dare voce ai suoi pupazzi.
  • ALIENI NATI presso Teatro Guanella
    Alessandro Giova- Roma
    Dramedy
    90 min
    di A. Giova; regia di A.Giova; con C. Becchimanzi, A.Giova e F. Loreti
    Commedia satirica di carattere brillante. Dallo stile irriverente e provocatorio, “Alieni Nati”, partendo da una trama al limite del surreale, compie un viaggio ironico all’interno di un mondo contemporaneo sempre più in crisi.
  • CALCINACCI presso Imbonati Art Hab
    Claudio Larena – Roma
    Teatro Danza / Drammaturgia Contemporanea
    45 min
    di e con Claudio Larena
    Il muro è uno specchio che non riflette, è una possibilità, non è un limite, è un lavoro e una relazione concreta che non può mutare. Tutto gira intorno al muro, senza di lui non esisterebbe tutto il resto.

Il programma completo della rassegna è disponibile sul sito dell’evento.

Le sezioni del Festival

  1.  Off Fringe ovvero la programmazione diffusa di tutti i 52 spettacoli partecipanti al festival.
  2. Village Off alla Fabbrica del Vapore, punto informativo e di incontro tra compagnie, operatori, turisti e luogo di spettacoli e iniziative quali speed dates, focus, workshop, concerti e show cooking. Nello spazio esterno inoltre sarà presente una installazione, l’opera in movimento Ninfe Leggiadre di Osvaldo Moi, un gruppo scultoreo di bimbi e bimbe danzanti realizzati in polistirolo, resina, stoffa e alluminio. Mentre all’interno verrà allestita una mostra di opere di giovani artisti a cura dell’Associazione OverArt.
  3. l’Off dell’Off, le 84 iniziative culturali gratuite disseminate in vari punti della città. 

Nonostante la quarta edizione abbia dovuto attendere due anni, causa pandemia, il team ha lavorato per l’ingresso nel Network Mondiale dei Fringe: le compagnie partecipanti entreranno in rete con questi prestigiosi partner – Avignon Le Off, Soho Playhouse, Hollywood Fringe Festival, Barry Church – Wood e L’associazione Civil disobedience, Gothenburg Fringe Festival, Reykjavik Fringe Festival, Stockholm Fringe Festival, Srsly_Yours che, con premi selezione, offriranno il loro supporto per la circuitazione internazionale. Altri premi coinvolgeranno partner nazionali come Palco Off Catania, Binario 7, Teatro Factory 32.

Giuria di qualità e network internazionale

La giuria di qualità sarà composta da

  • Darren Lee Cole (Direttore artistico Soho Playhouse Newyork – Las Vegas)
  • Corrado Rovida (Piccolo Teatro Di Milano)
  • Achim Wieland (Direttore artistico Syncerely Yours- Cipro)
  • Barry Church Woods (Producer e Fondatore Civil disobedience)
  • Claudia Lombardi (Fondazione Claudia Lombardi)
  • Andrea Gottfried (Direttore d’orchestra)
  • Lucia Pozzi, Anna Cottis, Harold Davis (Festival Avignon Le OFF)
  • Tommaso Chimenti (Critico Teatrale)
  • Emanuela Carcano (Giornalista e conduttrice televisiva, CdA Piccolo)
  • Nicola Alberto Orofino (Regista)
  • Lewis Wood (candidato al dottorato a Manchester University in Queer Theory – UK) e

Premio speciale FIL e location

Una novità di questa edizione è il premio speciale F.I.L., che sarà assegnato dagli studenti provenienti da scuole e università milanesi tra cui l’Accademia di Brera, coinvolti nel progetto Lo Studente in Giuria. 180 ragazzi, che anche grazie al contributo dell’Associazione consiglieri regionali della Lombardia, saranno formati per valutare gli spettacoli in sessioni dedicate.

Gli spettacoli in scena affrontano varie tematiche: da rivisitazioni dei classici al tema delle famiglie omogenitoriali, da chi lascia drammaticamente la propria terra all’anoressia, dalla convivenza con uno stato di malattia al sognante mondo dei clown e poi danza e stand up comedy, studi su Dante, magici racconti nordafricani; si svolgeranno dal giovedì alla domenica (22/23/24/25 e 29/30/1/2) con 3 opere al giorno (pomeriggio, preserale e serale) con orari alternati in ciascuno dei 15 spazi: Fabbrica del Vapore (Sala Fringe e Sala Donatoni), Società Umanitaria, Museo Arte e scienza, Casa Museo Spazio Tadini, Teatro Martinitt, Fabbrica di Lampadine, Factory32, Teatro Guanella, Imbonati11 Art Hub,  (Sala NonSoloTeatro e Sala MicroTeatro), Isolacasateatro, C.I.Q. Centro Internazionale Di Quartiere, WOW Spazio Museo del Fumetto, TENCITT // Cantina Piemontese.

Focus e spettacoli pet friendly

Durante le altre giornate e per tutto il periodo del Festival si svolgeranno i focus, gli incontri, le presentazioni e tutto il programma dell’Off dell’Off, attività offerte gratuitamente alla città per condividere con il pubblico tematiche scelte con l’attenzione rivolta a ciò che è il sentire, il voler comprendere e apprendere: il virtuoso concerto con i disabili, spettacoli sulla violenza economica verso le donne, i Focus dedicati agli errori giudiziari e all’identità di genere, ma anche seminari per attori condotti dagli operatori esteri che saranno presenti al Festival. 

Tra le altre iniziative, una piccola attenzione è data anche agli amici a quattro zampe, con due repliche di spettacoli “pet friendly”.

Milano Off Fringe Festival: location, info e biglietti

Location degli spettacoli

  • Fabbrica del Vapore – Via Giulio Cesare Procaccini 4
  • Società Umanitaria – Via Francesco Daverio, 7
  • Museo Arte e scienza – Via Quintino Sella, 4
  • Casa Museo Spazio Tadini – Casa Museo
  • Spazio Tadini – Via Niccolò Jommelli, 24
  • Teatro Martinitt – Via Riccardo Pitteri, 58
  • Fabbrica di Lampadine – Via Pescantina, 8
  • FACTORY32 – Via Giacomo Watt, 32
  • Teatro Guanella – Via Giovanni Duprè, 19
  • Imbonati11 Art Hub – Via Carlo Imbonati, 11
  • Isolacasateatro – Via Jacopo dal Verme, 16
  • C.I.Q. Centro Internazionale Di Quartiere – Via Fabio Massimo, 19
  • WOW Spazio Museo del Fumetto – Viale Campania, 12
  • TECNICITT // Cantina Piemontese – Via Laghetto, 2

Location eventi Off

  • Fabbrica del Vapore – Via Giulio Cesare Procaccini 4
  • Piccolo Teatro, Chiostro Nina Vinchi – Via Rovello 2
  • Villa Clerici – Via Giovanni Terruggia 8/14
  • Istituto Gonzaga – Via Vitruvio 41
  • Villa Scheibler – Via Felice Orsini, 21
  • Atelier Virginio La Rocca – Via Ugo Bassi, 5
  • L’Ecole d’Ognop – Via Dolfin 10
  • Auditorium Stefano Cerri – via Valvassori Peroni 56
  • AllegroModerato – Via Privata della Bindellina, 2

Biglietti:

I biglietti per gli spettacoli possono essere acquistati online sul sito ufficiale dell’evento, dal sito LiveTicket o nelle strutture teatrali aderenti al festival.

Il prezzo dei biglietti varia a seconda degli spettacoli: dagli 8 ai 15 € per l’ingresso intero e dai 5 ai 10 € per il ticket ridotto (under 26, over 65, possessori FIL card)

Anche quest’anno il Milano Off Fringe Festival offre la possibilità di acquistare carnet agevolati per assistere a spettacoli a libera scelta durante tutta la durata della kermesse:

  • Carnet 3 ingressi: 30 euro (3 ingressi, uno per spettacolo)
  • Carnet 6 ingressi: 54 € (6 ingressi, fino a due per spettacolo)
  • Carnet 12 ingressi: 96 € (12 ingressi, fino a 3 per spettacolo)
  • Carnet pomeridiano: 36 € (6 ingressi, validi per il SOLO primo spettacolo pomeridiano. Fino a 3 per spettacolo)

FIL Card: 15 €. Nominale. Garantisce ingressi ridotti a tutti gli spettacoli e sconti nei negozi aderenti.