Pubblicato in: Festival

Milano Bike City: tanti eventi in nome della mobilità sostenibile

Alessio CappuccioAlessio Cappuccio 1 settimana fa
milano bike city
Foto: Chiara Redaschi

Pedalate in città o desiderate iniziare a farlo? Milano cerca di diventare sempre più aperta alle due ruote e col rientro dalle vacanze arriverà un appuntamento tutto dedicato a loro. La città diventa infatti Milano Bike City: dal 14 al 22 settembre prepariamoci a un gran numero di eventi che hanno la bicicletta come protagonista.

La seconda edizione della rassegna presenta un cartellone unico di oltre 100 eventi proposti da operatori, associazioni e aziende impegnate nella mobilità sostenibile attiva, e che si svolgeranno in luoghi diversi della città.
Obiettivo? Coinvolgere tutti i cittadini in modo trasversale e inclusivo per scoprire il potenziale ciclabile della città e promuovere contemporaneamente uno stile di vita sostenibile.

Milano Bike City tenta di smontare l’assunto dell’imprescindibilità dell’uso dell’automobile attraverso itinerari e percorsi alla scoperta dei luoghi d’arte, momenti di riflessione sulla mobilità sostenibile, silent music tour, presentazioni di libri, aperitivi a tema, eventi per famiglie, film e molto altro.

Milano Bike City coincide con la settimana europea che ogni anno promuove le buone pratiche nel campo della mobilità, la European Mobility Week (dal 16 al 22 settembre). Molte le attività in programma, dalla campagna Bike-to-Work, che incentiva l’utilizzo della bicicletta per gli spostamenti casa-lavoro, alla Carfreeweek, che invita i cittadini all’utilizzo della bicicletta e dei mezzi pubblici, non utilizzando l’auto per un’intera settimana.

Milano Bike City: i partner

Anche quest’anno ​ATM è partner tecnico di Milano Bike City​, una iniziativa fortemente incentrata su quelli che sono i temi chiave per la mobilità del futuro e per il servizio fornito dall’Azienda: intermodalità, integrazione sempre più fluida ed efficiente delle diverse modalità di trasporto, sostenibilità di tutte le scelte alla base del trasporto pubblico.

Per tutta la durata del festival i partecipanti potranno partecipare a SharingMi, l’iniziativa che promuove soluzioni per stili di vita più sostenibili. Supportata dalla piattaforma digitale greenApes, SharingMi premia i cittadini per le azioni positive che contribuiscono a migliorare la città. E le buone pratiche saranno promosse dal Milano Bike Challenge 2019 con l’obiettivo “di convincere un numero maggiore di persone, istituzioni ed aziende a scegliere la bicicletta come mezzo di trasporto sostenibile per i loro spostamenti casa-lavoro” (dal 16 settembre al 30 ottobre).

Il 18 settembre il convegno UMS – Ultimo Miglio Sostenibile metterà in risalto le buone pratiche e i progetti italiani e internazionali sulla logistica urbana di prossimità: patrocinato dal Comune di Milano, il convegno si svolgerà all’Acquario Civico dalle 9.00 alle 13.00, ed è organizzato da Milano Bike City e Legambici-Legambiente, con il sostegno di Green Logistic Expo e dell’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi.

Durante il weekend conclusivo di Milano Bike City, Radio Deejay sarà in prima fila per la promozione del ciclismo, in una due giorni densa di attività al Deejay Village allestito presso il City Life Shopping District. Domenica 22 le attività culmineranno con la Deejay100, la medio fondo di ciclismo sulla distanza dei 100 km: un evento imperdibile per gli amanti delle due ruote, caratterizzata da un percorso estremamente sfidante con il quale si possono però cimentare tutti (informazioni e dettagli disponibili sul sito dell’evento).

Milano Bike City: il programma

Un occhio di riguardo è dedicato ai bambini e alle famiglie: con l’associazione Massa Marmocchi che sostiene la mobilità casa-scuola prima uscita martedì 17 alle ore 8.00 con ritrovo in via Walter Tobagi. Tra gli eventi “a misura di bambino” anche i corsi di Mountain Bike per bambini (domenica 15 alle ore 11.30 e 15 presso il Parco Lambro) e Fiablab: la mia ricicletta, laboratorio per bambini e ragazzi per creare una personalissima mini-bici con materiali di riciclo a cura di Fiab Ciclobby (sabato 21 alle ore 15 e 17 in via Borsieri 47).

Tante le uscite alla scoperta della città e del territorio, rigorosamente al ritmo del pedale. Si parte già sabato 14 con In bici a ritmo d’acqua, per lasciarsi la città alle spalle, in direzione sud, verso la campagna: accompagnati da una guida, i partecipanti pedaleranno tra campi di riso, cascine e affascinanti borghi rurali. Appuntamento alle 9.45 a BASE in via Bergognone. Alle 10.00 con partenza in piazza Duomo, Milano il vero e il falso, un giro sorpresa alla scoperta di quello che è autentico e di quello che è “fake” nei palazzi e monumenti milanesi, a cura di FIAB Milano. E per chi volesse allenare non solo le gambe, ma anche le competenze linguistiche, ecco Speak and cycle e Apéro vélo: diversi gli appuntamenti per percorsi in inglese o in francese, alla scoperta dei luoghi di Leonardo Da Vinci. Non manca nemmeno l’uscita al chiaro di luna: venerdì 20 alle 20.30 si può scoprire Milano Pedalando sotto le stelle, partendo dall’Arco della Pace.

Domenica 15 sarà la volta di AbbracciaMI, la pedalata di 65 km che letteralmente abbraccia la città. Percorrendo questo itinerario si potranno scoprire punti di osservazioni inediti e speciali, attraversando decine di quartieri e oltre 20 parchi sulla cerchia esterna. AbbracciaMI è la circle line di Lacittàintorno, una linea che corre attorno alla città e unisce persone, attività e luoghi, attraversando gli spazi urbani abitati e in trasformazione (tutte le informazioni sul sito). La pedalata partirà da Made in Corvetto, uno spazio di socialità che si candida a diventare un punto di riferimento per il ciclismo urbano milanese.

Il cicloturismo sta vivendo un vero e proprio boom. Non potevano quindi mancare appuntamenti dedicati al viaggio su due ruote, come Cicloturismo per principianti, un corso di tre ore (incluso aperitivo) a cura dei creatori del progetto Se ce l’ho fatta io (lunedì 16 alle 18.30 presso Cose a NoLo di via Nicola d’Apulia).

Due gli appuntamenti con inBici #inLombardia, incontri con ospiti d’eccezione e degustazioni di sapori locali. Mercoledì 18 primo incontro dal titolo Pedalando verso sud, a ritmo d’acque, alle 18.30 presso i Canottieri di San Cristoforo, con lo scrittore Gino Cervi, l’autore di L’Europa in bici Silla Gambardella, Linda Ronzoni e Silvia Gottardi di Cicliste per caso e Paolo Tagliacarne di Turbolento. Il giorno seguente, giovedì 19, sempre alle 18.30 ma all’East River di via Jaures, Senza fretta lungo la Martesana e l’Adda: due viaggiatrici – Monica Nanetti di Se ce l’ho fatta io e Angela Bonaccorso di Un sogno su due ruote – racconteranno il loro apprendistato da cicloturiste.

Di ambiente e rispetto della natura urbana l’iniziativa Puliamo il mondo in bicicletta, la versione ciclistica della grande manifestazione nazionale di Legambiente: da Porta Romana a Porto di Mare, con aperitivo finale (sabato 21 dalle 9.30 alle 19.30), una pedalata con pulizia attraverso una grande area di Milano (ritrovo piazza Medaglie d’Oro).

Animi ambientalisti dalla spiccata vena poetica, potranno esprimersi al meglio nell’ABCclett – Greenpeace Poetry Slam, una battaglia (pacifica e pacifista) a colpi di poesie ciclabili, organizzata da Greenpeace gruppo locale Milano e Martina Dirce (MDC illustration): poeti e pubblico sono attesi giovedì 19 dalle 19.30 al Madama Hotel & Bistrot di Via Benaco, 1.

Sabato 21 e domenica 22 sport e beni comuni vanno a braccetto grazie a Un giorno per bene. Visite e prove al Vigorelli: due giornate di azioni di volontariato in città, con visite guidate (ingresso libero) e prove (su prenotazione) della magica pista del Velodromo Vigorelli.

Dalla grande tradizione del ciclismo su pista all’innovazione di una nuova, originalissima disciplina sportiva “underground”: il bike polo. Domenica 22 dalle 9.30 alle 22.00 al Leoncavallo di via Watteau Milano Open 2019 – Bike Polo Single Player Tournament, torneo aperto a tutti in una giornata di svago, musica, birrette.

Venerdì 20 AssoBICI, l’associazione di Confesercenti che riunisce i negozi di biciclette di Milano, in collaborazione con Misap e Bikebee organizza il workshop Ladri di biciclette non un film ma realtà per affrontare il tema dei furti di biciclette attraverso una micro-analisi ambientale e temporale del fenomeno.

Spazio anche alla bicicletta come “attore protagonista”, al Cinemino di via Seneca (14/09), alle 12.10 (replica il 15 alle 13.35) il capolavoro di Vittorio De Sica Ladri di biciclette, nell’edizione restaurata dalla Cineteca di Bologna; sempre sabato 14 alle 13.50 (replica domenica 15 ore 13.35) l’anteprima di Il colore della fatica – Il Giro, l’Italia e gli italiani in bicicletta negli archivi dell’Istituto Luce, un viaggio nei filmati d’archivio dell’Istituto Luce per vivere le emozioni del Giro d’Italia, oltre a visitare il mondo della bicicletta dalla A alla Z, e per entrare in un’altra Italia, decisamente meno tecnologica di quella attuale ma forse più vera. Altri tempi, quando il colore della fatica era il bianco e nero.

Lunedì 16, debutto milanese per Gambe, il docufilm realizzato dalla Fondazione Michele Scarponi sul tema della violenza stradale e quindi della sicurezza, mettendo al centro la persona, l’utente fragile, il disabile, i bambini, i pedoni e i ciclisti. Si inizia alle 19.30 con un aperitivo, e dopo la proiezione un confronto sulla sicurezza di chi si muove in bicicletta. Appuntamento da Made in Corvetto, in piazzale Ferrara 2.

Sei un appassionato di brugole e chiavi inglesi, o semplicemente vuoi saperne di più sul funzionamento della tua bicicletta? Non perderti il workshop Otto tubi, una bici e un ciclista, martedì 17 alle 19.00 a La Stazione delle Biciclette di via Ponti, o il workshop di ciclomeccanica mercoledì 18 alle 19.15 all’Upcycle Bike Cafè di via Ampère. Ciclomeccanica protagonista anche domenica 15 con Popcycle, la giornata di festa delle ciclofficine popolari milanesi al Parco Martesana dove ci sarà un’asta di biciclette ricondizionate.

Per chi volesse scoprire il lato comico delle due ruote, sabato 21 un doppio appuntamento: alle 20.45 alla Cascina Merlata di via Pasolini Il comicista, le avventure di un comico ciclista, uno spettacolo su un viaggio in bici dove succede di tutto, e alle 21.00 all’Upcycle Bike Cafè Ciclisti di merda, una chiacchierata semiseria con Giovanni Storti (del trio Aldo, Giovanni e Giacomo) sul rapporto tra ciclisti, pedoni e automobilisti.

La bicicletta e i ciclisti saranno al centro di diverse mostre, aperte in occasione della Milano Bike City. Da martedì 10 a martedì 17 presso Le Biciclette Art Bistrot di via Torti, Stefano Romor – “fotografo urbano” – espone i suoi scatti nella mostra “Ciclisti urbani e altri personaggi strani”, nata dalla collaborazione della galleria Federica Ghizzoni e Le Biciclette Art Bistrot con l’associazione Ciao Robi, costituita in ricordo di Roberto Silva.

Sabato 14 e domenica 15 nei sotterranei del Castello Visconteo di Abbiategrasso ci sarà invece la possibilità di ammirare “Le epoche della bicicletta: le foto in mostra”, provenienti dall’archivio del Touring Club e dall’Archivio Rosetta: uno spaccato sull’uso della bicicletta per lo svago ed il lavoro a cavallo tra Ottocento e Novecento e negli anni ’50 e ’60. Altra mostra è “Disegna senza freni” di Canali Barnaba presso lo spazio di coworking dell’associazione HUG con disegni che approfondiscono, aprono, sezionano le nostre biciclette cercando di svelarne i meccanismi.

Per il programma completo vi consigliamo di consultare il sito ufficiale

Milano in bici, la mappa delle ciclabili

Sul geoportale del Comune di Milano è possibile consultare la mappa georeferenziata dei percorsi ciclabili e degli stalli del BikeMi presenti in città. Così chi cerca la mobilità sostenibile potrà individuare piste e strade ciclabili – anche da smartphone – e la collocazione degli stalli che ospitano una flotta composta da 3650 bici tradizionali e mille a pedalata assistita.

Milano Bike City, come partecipare

Volete partecipare a Milano Bike City organizzando un evento ciclistico di qualsiasi genere o un’attività rivolta ai ciclisti o ai potenziali ciclisti? Nel sito di Milano Bike city ci sono i moduli per aderire.