Pubblicato in: Teatro

Milano a Teatro – Maggio 2015: gli spettacoli da non perdere

Marco Valerio 4 anni fa
Foto: Mario Spada

Con l’arrivo di Expo 2015, quella che solitamente è considerata una fase calante della stagione teatrale, quest’anno rinvigorisce anche grazie all’Esposizione Universale portando il mese di maggio 2015 ad essere richissimo, con numerosi spettacoli in programma tra novità di qualità, graditi ritorni e riprese acclamate a furor di popolo.

Iniziamo la nostra panoramica con il Piccolo Teatro di Milano che da martedì 5 marzo, con lo spettacolo Carmen (nella foto) di Mario Martone (allo Strehler fino al 17) inaugura la stagione de La lunga estate al Piccolo, ovvero il palinsesto culturale di eventi che accompagneranno il semestre Expo fino alla sua conclusione. In programma nelle tre sale del Piccolo Teatro, durante il mese di maggio, sono inoltre previsti: Arlecchino servitore di due padroni con la riproposizione della regia di Giorgio Strehler (Teatro Studio Melato, 6 maggio-7 giugno); il ritorno di Lehman Trilogy (12-31 maggio), nuove repliche dell’ultimo spettacolo firmato dal grande Luca Ronconi; il dittico dedicato a Bergman con Dopo la prova e Persona (Teatro Strehler, 21-23 maggio); l’happening teatrale Attori, mercanti, corsari (Chiostro Nina Vinchi, 9 maggio-9 giugno).

Sono ben sei gli spettacoli in cartellone all’Elfo Puccini: solo uno nella sala principale, ovvero la Sala Shakespeare, e specificamente La tempesta, versione firmata da Ferdinando Bruni e Federico Frongia dell’ultima opera shakespeariana; tre spettacoli previsti in sala Fassbinder, vale a dire Jesus (5-10 maggio) della compagnia Babilonia Teatri, La società (13-17 maggio) di Lino Musella e Paolo Mazzarelli, Barnum (19-24 maggio) di e con Elena Bucci; la sala Bausch ospiterà, invece, come sua consuetudine, gli spettacoli legati al ciclo Nuove storie (incentrato principalmente sulla sperimentazione e la ricerca) e in questo mese presenta Contagio (6-17 maggio) e After the End (19-27 maggio).

L’offerta del Teatro Franco Parenti, esattamente come nel mese di aprile, è incentrata principalmente su Favola, spettacolo di Filippo Timi che torna in scena all’ex Salone Pier Lombardo (dal 5 al 17 maggio) dopo i ripetuti sold out che hanno fatto registrare le repliche del mese precedente. Da segnalare due spettacoli in unica data: mercoledì 6 il mimo e prestigiatore Bustric si esibirà in Shakespeare e le nuvole, mentre lunedì 11 Gabriele Lavia porterà in scena Sogno di un uomo ridicolo di Fedor Dostoevskij. Dal 24 al 29 maggio, poi, Antonello Fassari si esibirà in un adattamento teatrale de La ricotta, il capolavoro cinematografico di Pier Paolo Pasolini.

In collaborazione tra Teatro Parenti e Piccolo Teatro, viene realizzato lo spettacolo Il cambio dei cavalli, ritorno in scena della grande Franca Valeri che si esibirà al Teatro San Babila dal 19 al 24 maggio. Il cambio dei cavalli era inizialmente previsto in cartellone proprio al Parenti lo scorso mese di ottobre, ma è stato rinviato in seguito ad indisponibilità dell’attrice.

Appuntamento cult al Teatro della Luna con il ritorno, dopo dieci anni di assenza, del The Rocky Horror Show, il musical celeberrimo del 1973 di cui viene proposta una nuova versione in occasione del quarantennale del film The Rocky Horror Picture Show.

Il Teatro Menotti ospita una nuova versione di Chi ha paura di Virginia Woolf? (5-24 maggio) di Edward Albee, celebre testo portato al cinema dalla coppia Elizabeth Taylor-Richard Burton, mentre il Teatro Sala Fontana sarà la casa del Ah-Hum Jazz Festival di Milano (9-24 maggio). Al Teatro Libero spazio a Ulisse, il ritorno di Corrado d’Elia e a La notte che il nulla inghiottì la terra di Emanuele Fant e Marco Merlini.

Etichette: