Pubblicato in: Teatro

Milano a Teatro – Giugno 2014: gli spettacoli da non perdere

Marco Valerio 5 anni fa

marina-abramovicCon il mese di giugno si conclude, di fatto, la stagione teatrale 2013-14. Fuochi finali per i teatri milanesi, quindi, prima della pausa estiva, l’ultima prima dell’arrivo del ciclone Expo. Nei mesi dell’Esposizione Universale, infatti, gran parte delle sale teatrali milanesi rimarranno aperte anche durante i mesi estivi, garantendo una copertura stagione decisamente inconsueta. Ma nel 2014, con la parziale eccezione del Teatro Franco Parenti, la stagione rispetterà i canoni consolidati e si esaurirà nel mese di giugno. Andiamo quindi a vedere cosa ci riserva quest’ultimo mese di programmazione teatrale.

Iniziamo la nostra panoramica con il Teatro Elfo Puccini che da martedì 3 giugno proporrà tre nuovi spettacoli: Nessi, nuovo spettacolo (un monologo) di e con Alessandro Bergonzoni (Sala Shakespeare, 3-13 giugno); Lola che dilati la camicia (Sala Fassbinder, 3-21 giugno) dall’autobiografia di Adalgisa Conti, internata in un manicomio a metà anni dieci, diretto da Marco Baliani con Cristina Crippa; la commedia norvegese Fratelli di sangue (Sala Bausch, 3-7 giugno) che rientra nel focus sulla drammaturgia internazionale del ciclo Nuove storie.

Anche gli altri due spettacoli ospitati dal Teatro Elfo Puccini nel mese di giugno rientrano nel ciclo Nuove storie, piecè straniere presentate in traduzione italiana: è il caso di Sempre insieme (Sala Bausch, 10-14 giugno), produzione franco-rumena che narra la storia di due sorelle nella Romania di Ceausescu, o de La lotta nella stalla (Sala Bausch, 17-21 giugno), commedia dolceamara e surreale proveniente dall’Uruguay.

Il mese di giugno al Piccolo Teatro sarà caratterizzato dalle ospitalità, la più corposa delle quali è senz’altro quella della Compagnia Aterballetto che sarà in scena allo Strehler dal 5 al 15.

Si inizia con due coreografie di Mauro Bigonzetti (5-8 giugno) suggerite da mondi musicali opposti, quello di un genio raffinato come Mozart (WAM) e quello della tradizione popolare del Sud Italia (Cantata). Si prosegue con un trittico (12-15 giugno) composto da Don Q di Eugenio Scigliano, Vertigo di Mauro Bigonzetti e Rain Dogs dello svedese Johan Inger, coreografo del Nederlands Dans Theater. Infine una serata (15 giugno) dedicata alla nuova coreografia, per conoscere i linguaggi e le espressioni della danza contemporanea italiana con i quattro balletti Tempesta/The Spirits – Games – Nude Anime – Spring.

Al Piccolo Teatro Grassi, invece, spazio alla compagnia marionettistica Carlo Colla & Figli che porterà in scena lo spettacolo La famiglia dell’antiquario, tratto dall’omonima commedia di Carlo Goldoni (dal 4 al 15 giugno). Il Piccolo Teatro Studio ospiterà una sorprendente versione “da camera” di uno dei capolavori di Anton Cechov, ovvero Zio Vanja messo in scena da Emiliano Bronzino, allievo di Luca Ronconi e uno dei registi più interessanti della nuova generazione.

Imperdibile l’appuntamento al CRT – Teatro dell’Arte con Bob Wilson’s Life and death of Marina Abramovic (nella foto), frutto della collaborazione fra due menti geniali come quella dell’artista serba Marina Abramovic e il regista americano Bob Wilson: una performance tra teatro e cinema in scena dal 12 al 21 giugno. Sempre al CRT, dal 27 al 29, sarà avrà spazio Jonah Bokaer, talentuoso coreografo e media artist statunitense, con lo spettacolo Other Myths.

Tra gli altri spettacoli che caratterizzeranno il mese di giugno milanese segnaliamo: la commedia drammatica Va tutto bene (Teatro Filodrammatici, 4-15 giugno); Musica Rotta di Manuela Cherubini (Teatro i, 4-9 giugno); A parole, ovvero un’indagine psicologica ed umana su due controverse donne della storia argentina come Eva Duarte e Maria Estela Martinez Cartas, detta Isabel, seconda e terza moglie del generale Peron (Teatro Leonardo, 5-14 giugno); Uno, nessuno e centomila da Pirandello (Teatro Fontana, 5-22 giugno); Alice In-Wonderland in versione danza del ventre (Teatro Carcano 17 giugno); la commedia Confidenze troppo intime (Teatro Litta, 16 giugno-9 luglio).

Etichette: