Pubblicato in: Teatro

Massimo Lopez e Tullio Solenghi Show: da non perdere. Qui i motivi.

Maria Lucia TangorraMaria Lucia Tangorra 1 settimana fa
massimo lopez e tullio solenghi show recensione
Offerta

Massimo Lopez & Tullio Solenghi Show è imperdibile per varie ragioni. Forse la prima consiste nel far conoscere ai giovanissimi una comicità pura, educata, originale, d’altri tempi, ma che ancora vale ed è viva – grazie a loro – in questi nostri tempi. Questi due mattatori del palcoscenico riescono a mantenere lo spirito del loro storico trio anche se manca “solo” fisicamente lei, Anna Marchesini, perché in realtà è presente e non solo nel ricordo, ma in una complicità da pelle d’oca.

“Non mi interessa sapere chi sei e come sei arrivato fin qui, voglio sapere se riesci a rimanere al centro del fuoco con me, senza ritirarti. Non mi interessa sapere cosa verrà dopo di noi, voglio sapere se potrò ancora prenderti per mano, se avrò ancora il privilegio di specchiarmi nel tuo sorriso. Voglio sapere, vogliamo sapere se anche nell’emozione di quell’istante, nel gioco inesauribile dell’esser stati insieme accanto a te, anche stasera che ripetiamo quel nostro magico gioco, tu sia ancora qui, accanto a noi, Anna”. Con una delicatezza che non ha eguali e che proviene da sentimenti onesti, sulle note di Gabriel’s Oboe di Ennio Morricone, ‘L’invito all’ascolto della vita’ di Oriah Mountain Dreamer sfocia nelle parole pensate dai due artisti per ricordare la loro compagnia di viaggio artistico – e non solo.

Ci si commuove certo e, al contempo, si ride di gusto assistendo a uno spettacolo che, prendendo in prestito la definizione di Solenghi, è “ una tavolozza di tanti colori”. Chi li conosce da tempo, può riconoscervi il marchio di fabbrica, ma il bello è che pur rimanenedo fedeli a se stessi, non si ha mai la percezione che si ripetano. Si ha voglia di assistere a dei cavalli di battaglia – come può essere il pezzo sui luoghi comuni – e di farsi trascinare da ciò che la loro creatività avrà ideato. Chi sa farti ridere ha probabilmente il più bello dei poteri e Lopez e Solenghi testano questa qualità in primis tra loro. È esilarante constatare come si divertano (vedi, ad esempio, l’incontro tra Papa Francesco e Papa Ratzinger), tanto che in certi momenti non riescono a mascherare il divertissement e questo amplifica quello della platea di turno poiché si avverte tutta la sincerità dell’affiatamento.

Stupendo il pezzo di teatro che gioca col noto monologo da ‘Amleto’ così come incanta il loro modo di passarsi la palla e farsi da spalla nelle imitazioni (non vogliamo svelarvi l’intero ventaglio di ciò a cui potrete assistere). Non mancano le giuste frecciate alla cultura in tv e ai politici (indistintamente) così come su di noi. Il vero comico è colui che ti sa far vedere le proprie storture senza farti sentire giudicato né tantomeno condannato e loro questo pregio ce l’hanno. In un’ottica di varietà ed ecletticità,  momenti puramente canori così come, da veri signori della scena, lasciano spazio alla band – la Jazz Company diretta dal maestro Gabriele Comeglio – che li accompagna per farla essere completamente protagonista con un brano.

Non mancate a questo appuntamento e ci permettiamo di dirlo specificando che si tratta di uno spettacolo trasversale, che può coinvolgere chi ha amato il trio e far da ponte con figli e nipoti per far conoscere questi artisti. Ne gioverete in termini di risate e commozione, ricevendo una bella carica di energia, che, come sottolineano gli stessi artisti, proviene anche dalla risposta del pubblico.

Riassumendo

Massimo Lopez & Tullio Solenghi Show, dal 6 all’11 novembre 2018

Teatro Manzoni

DURATA: 100′

ORARI: lunedì riposo; da martedì a sabato h 20,45; domenica h 15,30

PREZZI: prestige da mart a ven 31€ e sab e domenica 35€; poltronissima da mart a ven 27€ e sab e dom 32€; poltrona da mart a ven 20€ e sab e dom 23€; under26 da mart a ven 19€ mentre sab e dom 22€

TOURNÉE: dopo Milano, lo spettacolo prosegue fino a gennaio 2019 toccando tra le varie città Napoli (Teatro Diana, dal 14 al 25 novembre), Catania (Teatro Metropolitan, dal 30 novembre al 2 dicembre) e Venezia (Teatro Goldoni, dal 12 al 13 gennaio). Sul sito ufficiale della produzione trovate il calendario completo.

 

 

Etichette:

Forse sei interessato a: