Pubblicato in: Teatro

Lunaria, una favola siciliana al Teatro Franco Parenti

Marco Valerio 4 anni fa

lunariaEvento speciale al Teatro Franco Parenti martedì 22 aprile. Alle ore 20.45 andrà in scena Lunaria – Nella gioia luminosa dell’inganno, uno spettacolo musicale che rielabora la favola teatrale di Vincenzo Consolo, autore catanese recentemente scomparso.

A portare in scena al Teatro Franco Parenti Lunaria – Nella gioia luminosa dell’inganno è Etta Scollo, compositrice e cantante siciliana che ha collaborato con importanti personalità come Franco Battiato e Giovanni Sollima.

Lunaria – Nella gioia luminosa dell’inganno è una favola ambientata in una Sicilia atemporale, fantastica, coloratissima e immaginifica. Protagonista della vicenda è il vicerè dell’isola, un personaggio malinconico e lunare cui compare in sogno, come premonizione, la caduta della luna.

Partendo dalle sonorità insite nella favola, Etta Scollo ha elaborato una partitura sospesa tra narrativa e lirismo. L’intera tessitura melodico-narrativa si dispiega quale vera e propria drammaturgia.

Etta Scollo è la protagonista assoluta dello spettacolo e si esibirà sia nelle parti recitative che in quelle cantante, suonando anche la chitarra. La Scollo sarà supportata anche dai musicisti Susanne Paul (al violoncello e alla voce), Fabio Tricomi (che si esibirà in alcune sonorità attraverso l’uso di strumenti antichi e tradizionali, oltre a prestare la propria voce) e Sebastiano Scollo (liuto rinascimentale, tiorba e voce).

Guest star speciale di Lunaria – Nella gioia luminosa dell’inganno è Roberto Herlitzka che accompagnerà lo spettacolo con una serie di letture.

Etta Scollo si è formata presso il Conservatorio musicale di Vienna e ha raggiunto una discreta notorietà internazionale, lavorando soprattutto in Germania, molto attiva ad Amburgo (dove ha messo in scena il recital Blu con la London Session Orchestra), Brema (dove ha recitato il Faust II di Goethe) e Berlino, dove l’artista siciliana attualmente vive.

Etichette: