Pubblicato in: Festival Libri Mostre

Speciale Bookcity 2016: la guida agli eventi da non perdere

Bookcity 2016 Milano

Bookcity 2016 Milano

Oltre mille eventi in quattro giorni, una città in festa e i libri che animeranno centro storico e periferie, librerie e palazzi, strade, piazze, teatri e musei. Arriva Bookcity 2016, dal 17 al 20 novembre la bellezza di leggere invaderà Milano con incontri con gli autori, spettacoli, passeggiate letterarie, mostre e maratone di lettura. Quattro giorni intensi alla scoperta della città. Ma anche quattro giorni zeppi di appuntamenti tra cui scegliere. Volete arrivare preparati per godervi al meglio la festa? Proprio per voi abbiamo preparato la nostra guida a Bookcity 2016: i luoghi principali, gli eventi da non perdere, le iniziative curiose e naturalmente le dritte giuste per orientarvi nel programma e in città.

Inaugurazione e chiusura: i grandi ospiti

Bookcity 2016 si apre giovedì 17 novembre al Teatro dal Verme alle 19. Sarà Elif Safak, una delle voci più autorevoli della narrativa turca di oggi, a inaugurarla. Nell’occasione riceverà dal Comune di Milano le chiavi della città. Toccherà invece a Clara Sanchez chiudere la manifestazione, con Marcello Fois e con Isabella Ragonese che leggerà pagine da Lo stupore di una notte di luce, il seguito del bestseller Il profumo delle foglie di limone. Appuntamento al Teatro Franco Parenti il 20 novembre alle 21.

Il Castello Sforzesco

Sarà come sempre il cuore di Bookcity 2016. Partecipando agli eventi in programma qui avrete l’occasione di visitare dei gioielli come la grande Sala Viscontea, la biblioteca della Sala Weill-Weiss, la Sala della Balla con gli arazzi del Bramantino e la Sala Bertarelli, dedicata a illustrazione, fumetto, architettura e design. Fate un giro nel cortile delle Armi se cercate la libreria di Bookcity (a cura della Lim, l’associazione delle librerie indipendenti di Milano) e cercate i giovani che vi intratterranno con le letture ad alta voce tratte dall’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto (di cui si festeggiano i 400 anni dalla pubblicazione) e dal Canzoniere del Petrarca (che soggiornò a Milano alla corte dei Visconti).

La Triennale di Milano

Qui il tema sarà quello del racconto. Venerdì un convegno su fotografia e giornalismo (ore 15.30, Teatro dell’Arte); Milioni di passi per Itaca, reading di poesie, musica, immagini e frammenti di film. Show letterario di Parole Note.

Il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia

I ricercatori, lo sguardo al futuro e l’omaggio a Dario Fo in qualità (buona) di visionario (venerdì 18 novembre alle 20 all’Auditorium): se cercate la scienza in tutte le sue declinazioni dovete fare rotta qui. Da Leonardo da Vinci al mistero di Ettore Majorana, da Star Wars (è meglio dell’enciclopedia? Ci si chiederà domenica alle 18) ai big data. E poi nella Sala Biancamano, quella del transatlantico, mille bambini costruiranno una città di carta (inaugurazione sabato 19 alle 10).

Mudec e Base

Si guardano, sono simboli di una Milano che cambia e quindi il loro fil rouge durante Bookcity 2016 non poteva che essere quello dell’identità e dell’incontro. Vi incuriosiscono le social street? Se ne parla venerdì 18 alle 16 in Sala C di Base. E poi potrete incontrare, tra gli altri, Erri De Luca (sabato alle 14.30 al Mudec), Antoine Leiris, il giornalista di Radio France che perse la moglie Helene nella strage del Bataclan e autore di Non avrete il mio odio (sabato alle 12 a Base) e diversi dibattiti sull’Islam e sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza in occasione dell’anniversario della Convenzione Onu. Ma anche scoprirne di più su fenomeni del momento come Professione Youtuber, con gli autori del libro Mark Perna e Paolo Crespi e gli youtuber Daniele Doesn’t Matter e The Show.

Attenzione: tutti gli eventi in programma a casaBase necessitano di prenotazione obbligatoria presso l’infopoint a partire da 45 minuti prima dell’incontro.

Il Book Party

Ecco uno degli eventi più attesi da chi con i libri vuole anche tirar tardi: il Book Party 2016 che quest’anno va in scena a Base. Appuntamento la sera del 19 novembre dalle 21 alla festa degli editori indipendenti, con reading, performance, dj set. Ingresso a 1 euro acquistando un libro tra i titoli scelti dal catalogo degli editori, è compreso un bicchiere di vino o una birra Carlsberg. Dalle 23 ingresso anche senza libro e consumazione a 8 euro.

Il Teatro Franco Parenti

Durante Bookcity 2016 in via Pier Lombardo 14 troverete un mix di incontri dedicati ai libri al tempo del web (i bookblogger sabato 19 novembre alle 14 per esempio), curiosità come la biblioteca condivisa di Biblioshare (alle 12.30 di sabato nel Digital Studio), nomi di richiamo (Corrado Augias che racconta Istanbul alle 14.15 di sabato, Ildefonso Falcones (alle 16.15), Nicolai Lilin con Moni Ovadia alle 16.30, tre incontri dedicati all’economia (sabato e domenica, informazioni su acomea.it. E poi addirittura una tombolata letteraria (alle 15.30 di sabato).

Inoltre, domenica 20 novembre alle 12.30, sempre al Parenti ci sarà la proclamazione dei vincitori del torneo letterario IoScrittore 2016. La premiazione sarà anticipata da una tavola rotonda per lettori e scrittori dal titolo Generazione Harry Potter: nuovi lettori crescono. Editori, scrittori e responsabili della nuova fiera dell’editoria Tempo di Libri  analizzeranno il fenomeno Harry Potter e il suo impatto sulla diffusione della lettura e dei valori a essa legata.

Il polo fotografico di Bookcity 2016

Amate la fotografia? Allora fate rotta ai Frigoriferi Milanesi (in via Piranesi 10). Gli ex magazzini del ghiaccio di Milano sono anche quest’anno il polo fotografico di Bookcity 2016 e ospitano mostre e incontri sul tema. Appuntamento sabato 19 e domenica 20 novembre. Si parlerà di Steve McCurry e di fotogiornalismo con Ferdinando Scianna, di paesaggio e del racconto per immagini dell’Italia, si viaggerà nel Portogallo di Antonio Tabucchi e nei mari del Sud con Corto Maltese. Tutto il programma lo trovate qui.

Bookcity 2016

I focus tematici

Ecco una dritta fondamentale per districarvi nei mille e più appuntamenti di Bookcity 2016. Molti incontri sono raccolti in focus tematici e altrettanti luoghi. Per cui ecco una piccola guida per cercare l’evento giusto al posto giusto. Vi appassiona per esempio la letteratura di viaggio? Fate rotta all’Antiquarium Alda Levi (via De Amicis 17) e alla Cripta di San Giovanni in Conca per gli eventi in collaborazione con il Touring Club Italiano. I posti però sono limitati e occorre prenotare (ProntoTouring 840 888802).

Storia e attualità sono invece protagonisti all’Archivio di Stato di via Senato 10; l’attualità e le donne all’Associazione Donna&Madre Onlus di via Ascanio Sforza 75; Titoli (finanziari ed editoriali) protagonisti a Palazzo Mezzanotte; non poteva che essere la Casa delle Arti – Spazio Alda Merini a ospitare la poesia; troverete gli eventi dedicati allo spettacolo alla Fondazione Piero Portaluppi (via E.Morozzo della Rocca), al Piccolo Teatro Grassi, al Teatro Carcano, al Teatro Elfo Puccini e alla sede Rai; cibo e cucina alla Fondazione Stelline; i mestieri del libro alla Biblioteca Sormani, da Open More Than Books e al Laboratorio Formentini; la musica alla Libreria Colibrì e a MaMu Magazzino Musica; spazio ai bambini naturalmente al Muba Rotonda di via Besana; l’arte al Museo del Novecento e la natura al Museo Civico di Storia naturale.

Le mostre

Non solo incontri. Se non siete riusciti a entrare alla presentazione che vi piaceva tanto, o semplicemente avete voglia di curiosare in giro, sappiate che ci saranno anche delle mostre da visitare a Bookcity. A tema, ovviamente, libresco. Tra le mostre da non perdere, secondo noi, al Teatro dell’Arte della Triennale ci sarà il racconto de La Lettura, il supplemento culturale del Corriere della Sera. Nel cuore di Brera, al Laboratorio Formentini (via Formentini 10), in mostra (già visitabile) ci sono le copertine d’artista degli illustratori con Cover revolution! E arriverà anche la Milano d’autore con Microcosmi urbani. Luoghi e percorsi nella capitale dell’editoria: otto autori – da Buzzati a Gadda, da Merini a Bianciardi, da Scerbanenco a Savinio, da Colaprico a Cucchi – per raccontare una mappa letteraria della città. Se poi volete sognare un po’, c’è Alice nel Paese delle meraviglie: alla Galleria Nuages (via del Lauro 10) trentasette artisti interpretano a modo loro la scena “meravigliosamente senza senso” del tè del libro di Lewis Carroll.

Ma ci sarà anche la street art, che invaderà il cuore di Milano. Grazie a Pao, l’arte urbana per eccellenza darà vita al racconto di alcuni celebri personaggi del passato e alla storia di edifici, sedi di istituzioni e protagonisti di vicende storiche. Il progetto sarà presentato il 18 novembre, durante BookCity a Palazzo Giureconsulti ma l’installazione animerà Piazza Mercanti per due settimane.

Alla scoperta di Milano

Lasciarsi travolgere dal piacere dei libri durante Bookcity non significa solo fare un viaggio tra le parole ma anche viaggiare attraverso Milano. Volete scoprirne curiosità a gioielli nascosti? Ecco dove andare. Conoscete per esempio la biblioteca comunale di via Rembrandt 12? Domenica 20 novembre farà un’apertura straordinaria con scambio di libri, appuntamento alle 15.

Volete conoscere le periferie? A Gratosoglio ci sarà il booksharing domenica alle 15 alla Casa delle Associazioni zona 5 di via Saponaro; in Via Lampugnano 80, nella Sala Polinfunzionale Cappelli e Sforza, si partirà In Viaggio per Milano con gli architetti scrittori Giancarlo Consonni e Gianni Biondillo e Bookcity arriva per la prima volta in zona 8. Passeggiando nei quartieri d Milano tra arte e storia vi porterà alla scoperta di Affori, Bovisa, Bovisasca, Bruzzano, Comasina, Dergano (sabato 19 novembre, Cooperativa Abitare, via Cesare Abba 26).

E poi ci sarà anche il Sabato di Lambrate in edizione speciale Bookcity: il bookcrossing in piazza Rimembranze di Lambrate, un concorso per premiare i rRacconti scritti dai cittadini del quartiere e tanti appuntamenti per scoprirlo più da vicino.

Al Mudec sabato 19 alle 11 Auditorium, appuntamento con Storia e storie di Milano, città multietnica. Alle 19 a casaBase invece con Mappedipoesia si svelerà l’anima segreta di Milano attraverso i suoi poeti. Poi, se volete scoprire sette luoghi preziosi di Milano non sempre accessibili al pubblico, non perdetevi Venti romanzi per scoprire la città: location gioiello come la Basilica di Sant’Ambrogio, Casa Museo Boschi Di Stefano, Fondazione Adolfo Pini (corso Garibaldi 2, il Circolo dei lettori milanese), Istituto dei Ciechi, Palazzo Litta, Studio Museo Francesco Messina, Villa Necchi Campiglio.

E a proposito di Milano da leggere attraverso i libri, se amate Carlo Emilio Gadda domenica alle 15 potrete ripercorrere la Milano dell’ingegnere nella passeggiata letteraria organizzata da Pie di Pagina e Cityteller.

Maratona notturna con Calvino

Dalle 18 di sabato 19 novembre fino alle 10 di domenica 20 novembre, al Padiglione Visconti, verrà proposto Le voci della città, un progetto a cura di Daniele Abbado. Una grande maratona di lettura della durata di una notte sul tema de Le Città invisibili. Al testo-guida di Italo Calvino, seguiranno e si intersecheranno diversi altri testi in cui la città/le città e le persone che la vivono emergono al centro della narrazione. Si alterneranno letture e interventi musicali.

book-1616087_1280

Le librerie

Tra le novità di quest’anno, la libreria con i titoli protagonisti di Bookcity 2016, che per questa edizione si moltiplica. Non più solo il Cortile delle Armi del Castello Sforzesco. Le troverete anche al Teatro Franco Parenti e al Museo della Scienza e della Tecnologia, grazie a Lim, l’associazione che riunisce trenta librerie indipendenti di Milano. Triennale e Mudec-Base metteranno invece a disposizione la propria libreria interna.

Informazioni utili

Come fare a partecipare agli eventi di Bookcity 2016? Sono a ingresso gratuito fino a esaurimento posti, salvo diverse indicazioni segnalate nel programma. In particolare però, per gli al Castello Sforzesco, a partire da 45 minuti prima dell’inizio verranno distribuiti dei tagliandi gratuiti per accedere alle sale.

Bene, la guida a Bookcity 2016 è pronta, non ci resta che augurarvi buon viaggio in questa grande festa di libri in città, e se avrete voglia di condividerla con noi vi aspettiamo sui nostri canali social!

Etichette:

Forse sei interessato a: