Pubblicato in: Mostre

A Palazzo Reale la mostra dedicata a Leonardo nel segno di Expo

Marco Valerio 4 anni fa
leonardo-ritratto-dama

Il 15 aprile è l’anniversario della nascita di Leonardo (nato a Vinci il 15 aprile 1452) nonché il giorno di inaugurazione della grande mostra dedicata al genio del Rinascimento ospitata a Palazzo Reale e che apre al pubblico a ridosso di Expo 2015 dal 16 aprile. La mostra Leonardo Da Vinci 1452 – 1519. Il disegno del mondo a Palazzo Reale è la più grande e importante esposizione dedicata a Leonardo mai realizzata in Italia.

Frutto di un intenso lavoro di cinque anni, coprodotta da Comune di Milano e SKIRA Editore con il sostegno di Bank of America Merrill Lynch, l’esposizione è curata da Pietro C. Marani e Maria Teresa Fiorio, tra gli storici dell’arte più importanti per gli studi sul grande genio del Rinascimento.

Sono in mostra oltre 200 opere da un centinaio di musei e istituzioni da tutto il mondo, che hanno eccezionalmente prestato (ben 2,5 miliardi di euro il valore complessivo assicurato) opere preziose delle loro collezioni, come i tre dipinti di Leonardo provenienti dal Louvre e i 30 disegni autografi della collezione di Sua Maestà la Regina Elisabetta II.

Anche la Pinacoteca Ambrosiana, considerata la casa milanese di Leonardo, che presta il celebre Ritratto di Musico e ben 38 disegni dal Codice Atlantico, è tra i principali protagonisti della mostra. Il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia, intitolato al grande maestro, presta inoltre due modelli storici di macchine – il carro automotore e il maglio battiloro – realizzati dall’interpretazione dei disegni di Leonardo.

L’esposizione presenta una visione di Leonardo trasversale su tutta l’opera del poliedrico personaggio, considerato come artista e scienziato attraverso alcuni temi centrali individuati dai curatori: il disegno, fondamentale nell’opera di Leonardo; il continuo paragone tra le arti: disegno, pittura, scultura; il confronto con l’antico; la novità assoluta dei moti dell’animo; il suo tendere verso progetti utopistici, veri e propri sogni, come poter volare o camminare sull’acqua per cui sarà allestita in mostra una apposita sezione; l’automazione meccanica e così via, temi che lo hanno reso un alfiere dell’unità del sapere, con l’intrecciarsi continuo nella sua opera di scienze e arti.

L’esposizione illustra le tematiche centrali nella carriera artistica e scientifica di Leonardo, venendo ad abbracciare non solo gli anni della sua formazione fiorentina, ma anche i due soggiorni milanesi fino alla sua permanenza in Francia, sottolineando così alcune costanti della sua visione artistica e scientifica.

Queste le 12 sezioni della mostra:

  1. Il disegno come fondamento
  2. Natura e scienza della pittura
  3. Il paragone delle arti
  4. Il paragone con gli antichi
  5. Anatomia, fisiognomica e moti dell’animo
  6. Invenzione e meccanica
  7. Il sogno
  8. Realtà e utopia
  9. L’unità del sapere
  10. De coelo e mundo: immagini del divino
  11. I leonardeschi: la diffusione dei modelli di Leonardo e Trattato della Pittura
  12. Il mito di Leonardo

La mostra presenta sette capolavori pittorici di Leonardo: il San Gerolamo della Pinacoteca Vaticana, la Madonna Dreyfus della National Gallery of Art di Washington, la Scapiliata della Galleria Nazionale di Parma, il Ritratto di musico dell’Ambrosiana e ben tre capolavori, vere icone, dal Museo del Louvre: la Belle Ferronière, la piccola Annunciazione, il San Giovanni Battista.

Milano rende omaggio a Leonardo con tantissime altre iniziative: sono previsti approfondimenti fuori Palazzo Reale, che coinvolgeranno i luoghi di Leonardo nel territorio urbano e lombardo; inoltre la Sala delle Asse al Castello Sforzesco riaprirà al pubblico dopo un lavoro di restauro che ha riportato alla luce nuove straordinarie tracce della mano di Leonardo.

Una installazione multimediale racconterà ai visitatori la storia della Sala e il ruolo di Leonardo nella sua gigantesca decorazione. Nella Sala della Balla, sempre al Castello Sforzesco, saranno disponibili due postazioni touchscreen per sfogliare, ingrandire, approfondire le pagine del Codice Trivulziano, il Libro d’appunti autografo del genio fiorentino. Iniziative anche in Pinacoteca Ambrosiana (Il Mondo di Leonardo) e all’Acquario civico (Leonardo e l’acqua).

La Cineteca Italiana promuove infine un programma di nove film su Leonardo che saranno proiettati al MIC-Museo interattivo del Cinema durante il mese di maggio.

La mostra Leonardo Da Vinci 1452 – 1519. Il disegno del mondo è stata pensata principalmente per tutti i visitatori che raggiungeranno Milano in occasione di Expo 2015, ma è ovviamente riservata anche a tutti i milanesi intenzionati ad approfondire la conoscenza dell’artista fiorentino.

L’esposizione sarà allestita a Palazzo Reale fino al 19 luglio.

ORARI:

Lunedì: 14.30-19.30; martedì e mercoledì: 9.30-19.30; giovedì, venerdì, sabato e domenica: 9.30-24.00

La biglietteria chiude un’ora e mezza prima

ORARI FESTIVITÀ:

Sabato 25 aprile: 9.30-24.00; venerdì 1° maggio: 9.30-24.00; lunedì 1° giugno: 9.30-19.30; martedì 2 giugno: 9.30-19.30

PER MAGGIORI INFORMAZIONI:

Infoline: 02.92800375 (dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 18.30)

www.mostraleonardodavinci.it

BIGLIETTI:

Intero € 12,00; ridotto € 10,00; club Skira € 9,00; gruppi € 10,00; scuole € 6,00; famiglia € 16,00 (1 adulto + 1 ragazzo di età inferiore a 14 anni)

Inoltre è possibile acquistare biglietti comulativi per le due mostre in corso a Palazzo Reale: Leonardo + Arte Lombarda: dai Visconti agli Sforza.

Biglietto giornaliero € 18,00 (visita mostra Visconti Sforza e accesso diretto alla mostra di Leonardo)

Biglietto Open € 20,00 (visita Leonardo il giorno dell’acquisto e visita libera alla mostra Visconti Sforza)

PREZZI DELLE VISITE GUIDATE PER SCUOLE E GRUPPI:

Scuole € 80,00; gruppi € 110,00; scuole (in lingua straniera) € 100,00; gruppi (in lingua straniera) € 130,00

Etichette:

Forse sei interessato a: