Pubblicato in: Mostre

Le fotografie di Robert Capa in mostra allo Spazio Oberdan

Marco Valerio 4 anni fa
robert-capa-soldato-americano
Soldato americano in perlustrazione nei dintorni di Troina, 4-5 agosto 1943 Photograph by Robert Capa © International Center of Photography/Magnum – Collection of the Hungarian National Museum

Dopo il successo di Roma, Firenze e Genova arriva anche a Milano la mostra dedicata al grande fotoreporter di guerra Robert Capa.

A partire da venerdì 30 gennaio, lo Spazio Oberdan ospiterà la mostra Robert Capa in Italia che racconta gli anni della seconda guerra mondiale nel nostro paese e presenta 78 immagini in bianco e nero scattate dal fotografo americano nel biennio 1943 – 44.

L’esposizione, curata da Beatrix Lengyel e promossa dal Ministero delle Risorse Umane d’Ungheria e dal Consolato Generale di Ungheria di Milano, ci racconta lo sbarco degli Alleati in Italia attraverso gli occhi di colui che è considerato il padre del fotogiornalismo, che ha saputo guardare da vicino gli eventi, affiancandosi al dolore: “se le tue fotografie non sono all’altezza, non eri abbastanza vicino” diceva Robert Capa.

Le 78 fotografie esposte mostrano una guerra fatta di gente comune, di piccoli paesi ridotti in macerie, di soldati e di civili vittime di una stessa strage, tutto trattato da Capa con la stessa solidarietà che gli permette di fermare la paura, l’attesa, l’attimo prima dello sparo, il riposo, la speranza.

Un viaggio fotografico che dallo sbarco in Sicilia nel 1943 si spinge fino ad Anzio, per arrivare al 1944 e rivelare le tante facce della guerra, abbandonando la retorica per spingersi dentro il cuore del conflitto. Come spiega John Steinbeck “Capa sapeva cosa cercare e cosa farne dopo averlo trovato. Sapeva, ad esempio, che non si può ritrarre la guerra, perchè è soprattutto un’emozione. Ma lui è riuscito a fotografare quell’emozione conoscendola da vicino”.

La mostra Robert Capa in Italia sarà visitabile allo Spazio Oberdan fino al 26 aprile.

L’evento è realizzato in collaborazione tra la Città metropolitana di Milano, la Fratelli Alinari Fondazione per la Storia della Fotografia e il Museo Nazionale Ungherese di Budapest, con il patrocinio del Comune di Milano.

ORARI:

Martedì – domenica ore 10.00-19.30 (la biglietteria chiude alle 19.00); lunedì chiuso

(Aperto il giorno di Pasqua, il lunedi dell’Angelo e il 25 aprile)

PREZZI:

€ 8.00 intero; € 6.50 ridotto per gruppi da 15, over 65, dai 6 ai 18 anni, studenti fino ai 25 anni, titolari di apposite convenzioni e coupon; € 3,50 ridotto speciale per le scuole

Gratuito: under 6, portatori di handicap e accompagnatori, giornalisti, guide turistiche, un accompagnatore per gruppo, due insegnanti per classe

Prenotazioni al 0277406300

Etichette:

Forse sei interessato a: