Pubblicato in: Mostre

L’Altro Crepax: in mostra a Milano opere mai esposte del maestro dei fumetti

laltro-crepax-milano

laltro-crepax-milano

Apre sabato 15 ottobre 2016 “L’Altro Crepax“, esposizione dedicata al maestro del fumetto conosciuto urbi et orbi per Valentina e le sue conturbanti figure femminili. Ma quella pronta a partire al Museo del Fumetto di Milano non è una mostra come le altre: al centro ci sono infatti alcune opere meno note del disegnatore, presentate per la prima volta al pubblico milanese.

Realizzata con il contributo dell’Ordine dei Medici di Milano, la mostra “L’Altro Crepax” offre un percorso alternativo all’interno del lavoro del maestro dei fumetti, attraverso la rubrica illustrata per Tempo Medico, rivista con la quale Crepax collaborò per lunghi anni, realizzando anche alcune copertine fino alla seconda metà degli anni Ottanta.

In esposizione ci saranno infatti sessanta tavole originali delle Clinicommedie, pubblicate dal 1965 al 1993 sulla rivista scientifica Tempo Medico. Seguendo l’evoluzione della figura del medico in Italia, è possibile ritrovare in queste illustrazioni le figure femminili a cui si ispira l’intera opera di Crepax. Nelle pazienti avvolte negli austeri camici si possono riconoscere le stesse sensuali forme che connotano le “eroine” crepaxiane: Valentina, Belinda, Bianca, Anita.

laltro-crepax-milano

Nata poco prima della nascita di Valentina, la sensuale fotografa ispirata alla diva degli anni Venti Louise Brooks, la rubrica Circuito interno, poi diventata Clinicommedie, si compone di vere e proprie tavole a fumetti in cui viene presentato ai lettori un caso clinico sotto forma di dialogo tra un medico e i suoi assistenti. Dal gennaio 1965, sono 356 i casi clinici illustrati dall’artista milanese, che proseguì la collaborazione con la rivista fino al dicembre 1993. Una collezione di tavole illustrate poco note al grande pubblico, e quasi mai ristampate, che oggi il Museo del Fumetto ha deciso di portare alla luce.

Il percorso espositivo si apre con una breve presentazione della figura dell’artista e della rivista Tempo Medico, e una selezione di tavole originali, provenienti dall’Archivio Crepax e della società editoriale Zadig, realizzate su grandi fogli di cartoncino Schoeller. Accanto alle tavole sono esposti i giornali da cui sono tratte, in modo che il visitatore possa vedere come venivano impaginati i disegni, leggere la storia che illustravano e risolvere l’enigma medico presentato. Inoltre completano la mostra alcune copertine originali a colori realizzate da Crepax per Tempo Medico.

La mostra resterà aperta fino al 13 novembre, da martedì a venerdì dalle 15 alle 19, sabato e domenica dalle 15 alle 20 (lunedì chiuso).

Ingresso: 5 euro (3 euro ridotto).

Per ulteriori informazioni: 02/49524744/45

Etichette:

Forse sei interessato a: