Pubblicato in: Evergreen Viaggi

Gita sul Lago d’Orta: alla scoperta di Orta San Giulio e del Sacro Monte

lago d'orta

È’ vero, il Nord Italia non ha il mare e a volte per i milanesi l’unica via di scampo è raggiungere la Liguria, sempre bella ma non proprio vicinissima. Il Nord Italia però offre tantissimi laghi bellissimi soprattutto per le sue ville rinomate che si affacciano sulle acque, come per le isole borromee, gli eremi e le roccaforti ricche di storia.

Ma i laghi sono amati soprattutto per i meravigliosi scorci che affascinano turisti e fotografi. Uno dei laghi più visitati e più romantici di tutto il nord italia è senza dubbio il piccolo Lago d’Orta con la bellissima isola di Orta San Giulio.

Lago d’Orta e l’isoletta di Orta San Giulio

A poca distanza da Novara si trova il Lago d’Orta che si estende per 15 km di lunghezza fino al Mottarone che lo separa dal lago Maggiore. Si capisce di essere vicini al piccolo borgo pittoresco quando si iniziano a intravedere delle ville, prima fra tutte Villa Crespi. Proseguendo nella passeggiata, che costeggia da una parte il lago e dall’altra le case, si intravedono ville, palazzi e case tutte perfettamente mantenute, con cortili colorati dai bellissimi fiori.

Arrivati nel cuore del borgo di Orta ci si trova nella bellissima piazza Motta, porticata su più lati e che si affaccia direttamente sul lago con una vista perfetta sull’isola di Orta San Giulio. Nei tre lati porticati si susseguono gelaterie, negozi di souvenir e di specialità tipiche della zona, mentre da un lato si trova il Palazzo della Riviera di San Giulio, conosciuto anche come Broletto che abbellisce la piazza coi suoi affreschi sulle mura, la scaletta irregolare e l’antico campanile. Da qui partono i traghetti che in circa cinque minuti portano sulle sponde dell’isola.

L’isola di Orta di San Giulio è molto piccola e occupata quasi interamente da edifici, oltre al Monastero di clausura delle monache benedettine e la chiesa romanica di San Giulio. Il luogo è conosciuto come un’oasi di pace, con tanto di sentieri e vie del silenzio e della meditazione. Per questo viene anche denominata “l’isola del silenzio“.

Orta San Giulio: vista dal Sacro Monte

Alle spalle di Orta, con una breve salita a piedi o in auto, è possibile raggiungere il Sacro Monte, sito Patrimonio dell’Unesco dal 2003.

Qui è possibile vedere il borgo dall’alto ammirando l’isolotto per intero e tutto lo spazio circostante. Allo stesso tempo visitare il Sacro Monte vuol dire perdersi tra le 21 cappelle tutte interamente dedicate a San Francesco d’Assisi, colme di affreschi, circa novecento, e trecentosettantasei statue realistiche.

Etichette:
Milano Weekend