Pubblicato in: Cinema

‘La Milano di Ermanno Olmi’: rassegna alla Cineteca di Milano

Tutt el mond a l’è paes, e semm d’accord, ma Milan l’è on gran Milan. E se a raccontarla è uno dei più importanti nomi del cinema italiano ed europeo, il capolavoro è presto fatto. “La Milano di Ermanno Olmi” è il titolo della rassegna che, per tre domeniche di fila – dal 16 fino al 30 giugno 2013 – porterà al MIC-Museo Interattivo del Cinema uno sguardo originale sulla città, narrata attraverso gli occhi di un vero e proprio poeta delle immagini che in questa metropoli è cresciuto e si è formato.

A 80 anni da poco compiuti e recentemente autore del libro “L’Apocalisse è un lieto fine”, Ermanno Olmi non ha mai smesso di inquadrare la realtà con lucidità e profondità.

Si parte domenica 16 giugno (ore 21.00) con il film Nastro d’Argento Milano ’83,  documentario affidato completamente ad un caleidoscopio di immagini, rumori e  suoni che porta dritto al cuore di Milano, con i suoi riti collettivi e festività annuali. Una visione di un città operosa e sempre in movimento, dal lavoro alla scuola, ai pasti, giochi, appuntamenti serali e domenicali, con colonna sonora che spazia da Mike Oldfield all’Ernani di Verdi. La pellicola, inserita all’interno del progetto «Le capitali culturali d’Europa», ha  affiancato altri capolavori del calibro della Lisbona di Manoel de Oliveira, dell’Atene di Theo Anghelopoulos e della Varsavia di Kryzstof Zanussi. Il film sarà introdotto da Basilio Rizzo, presidente del Consiglio Co­munale di Milano.

Secondo appuntamento, domenica 23 giugno (ore 21.00) con I fidanzati  (1963). Questa volta la città è una Milano abbandonata, che fa da cornice a una storia di grandi emozioni. Protagonista un operaio milanese trasferito dalla sua ditta a lavorare in Sicilia: qui si trova immerso in un ambiente troppo diverso dal suo, che comporta abitudini differenti, prospettive muta­te, piccoli e grandi traumi emotivi. Intanto vacilla il rapporto con la fidanzata Liliana, rimasta a Milano.

L’ultimo appuntamento con “La Milano di Ermanno Olmi” è domenica 30 giugno 2013 (ore 21.00) con Il posto  (1961), il primo vero lungometraggio realizzato dal regista, vincitore del David di Donatello e del premio OCIC a Venezia. Una pellicola che racconta la Milano del lavoro nel boom degli anni Sessanta in maniera ironica, sullo sfondo di un’amicizia che non riuscirà a diventare amore.

Per accedere alle proiezioni, il biglietto intero ha un costo di 5 euro (ridotto 3 euro)

veronica.monaco@milanoweekend.it

MIC – Museo Interattivo del Cinema
Viale Fulvio Testi 121


Visualizzazione ingrandita della mappa

Etichette:

Non perderti un evento a Milano!

Ricevi solo eventi utili grazie alla Newsletter curata da Andrea

Aggiungiti agli altri 16.000 della community!