Pubblicato in: Concerti

Jazz in Quartet 2016: un’estate di concerti a ingresso libero nelle sedi dell’Esposizione Internazionale

jazz-in-quartet-milano

jazz-in-quartet-milano

Un’estate di concerti a ingresso libero per Jazz in Quartet, kermesse musicale che dal 9 giugno al 22 settembre 2016, accompagnerà il pubblico milanese nelle sedi della XI Esposizione Internazionale della Triennale di Milano (aperta fino al 12 settembre).

Un totale di dieci concerti estivi in collaborazione con il Conservatorio di Milano, che rinnovano la sinergia tra arte e musica che da sempre anima l’attività della Triennale. Quest’anno l’iniziativa si distribuisce anche in altri luoghi della città, da BASE Milano al Palazzo della Pemanente, dal Giardino della Triennale all’ex-area Expo, con esibizioni musicali  a 360 gradi. Autori classici e di repertorio si affiancano all’avanguardia, la musica si mescola all’illustrazione divulgativa, dal filone klezmer alla leggenda di Duke Ellington.

Programma Jazz in Quartet 2016:

– 9 giugno 2016, ore 18.30, alla Triennale: Inside Jazz Quartet con Tino Tracanna (sax), Massimo Colombo (pianoforte), Attilio Zanchi (contrabbasso) e Tommaso Bradascio (batteria). Un ensemble creativo e originale per un viaggio attraverso Thelonious Monk, Wayne Shorter, Horace Silver, Billy Strayhorn, Tadd Dameron

– 12 giugno 2016, ore 11, presso BASE Milano: Klezmer Music con Alberto Serrapiglio (clarinetto/direttore), Stefania Mormone (pianoforte) e Caterina Piva (voce recitante). Un incontro dedicato alla musica klezmer dei villaggi balcanici, con il suo patrimonio di musiche, danze, frammenti e piccole, surreali storie di vita quotidiana.

– 24 giugno, ore 21, presso Experience (ex-Area Expo): Sax Quartet con il Quartetto 3⁄4, composto da Francesco Ronzio (sax soprano), Salvatore Castellano (sax contralto), Mattia Quirico (sax tenore) e Mauro Donadini (sax baritono). In programma G. Gershwin “Un americano a Parigi”, Tre preludi di Piazzolla “Libertango”, “Close your eyes and listen” e
“La muerte del angel”, e “Polovtsian dances” di Borodin.

– 26 giugno, ore 11, presso BASE Milano: Around Lennie and Charlie con il Triottico Jazz Trio composto da Federico Calcagno (clarinetto), Davide Sartori (chitarra), Victoria Kirilova (contrabbasso). Il programma è costituito dai cosiddetti brani “contraffatti” in una formazione che fa a meno della batteria.

– 10 luglio, ore 11, presso BASE Milano: Piano Duke Ellington con Luigi Palombi al pianoforte. Un mix di musiche e trascrizioni alla tastiera del grande jazzista americano per un recital che racconta il leggendario «Duca» di Washington e il suo rapporto con blues, gospel e musica colta

– 17 luglio 2016, ore 11, al Palazzo della Permanente: Arpa d’or, con Francesca Marini (arpa). Appena quindicenne, la musicista saprà sorprendere il pubblico con musiche che vanno da Nino Rota a Johann Sebastian Bach, da Erik Satie ad Albert Roussel

– 21 luglio 2016, ore 18.30,  alla Triennale: Interazione Live con l’orchestra di flauti del Conservatorio di Milano, laptop orchestra”1h20Nein” della Scuola di Musica elettronica del Conservatorio di Milano, e live processing con video mapping a cura di Giovanni Cospito. Un concerto-spettacolo dove i musicisti interagiscono attraverso una rete di computer. Il risultato è un’orchestra interattiva di laptop posti in diversi punti del giardino della Triennale, che interagiscono con flauti e strumenti in tempo reale.

– 24 luglio 2016, ore 11, presso BASE Milano: Segni zodiacali e suoni cosmici, con Matteo Savio e Lara Cristino (percussioni). Un esibizione che spazia dagli enigmi del Tierkreis di Stockhausen, improntato ai segni zodiacali, alle steli funerarie ipotizzate da Grisey e i suoni onirici su marimba del giapponese Hosokawa.

- 31 luglio 2016, ore 11, al Palazzo della Permanente: Romantico Chopin, tra giovinezza e maturità, con Danilo Mascetti (pianoforte) che eseguirà la Sonata op. 58 n. 3 e 12 Studi op. 10

– 21 o 22 settembre, ore 21, presso Experience (ex-Area Expo): Miles Davis Night con la Verdi Jazz Orchestra, diretta da  Pino Jodice. Un omaggio al genio di Miles Davis e una originale rilettura di Kind of Blue.

Tutti i concerti sono a ingresso libero



Etichette:
Offerta Libraccio 2018