Pubblicato in: Concerti Interviste

Il Volo presenta “10 Years”: “I ragazzi dovrebbero riscoprire la vera musica e saper leggere uno spartito”

Irma CiccarelliIrma Ciccarelli 1 settimana fa
il volo nuovo album
Foto di Irma Ciccarelli

Sono trascorsi 10 anni da quando tre ragazzini mostrarono al pubblico italiano il loro talento, intonando successi come “O Sole Mio” e “Nessun Dorma”.

Per celebrare questo anniversario venerdì 8 novembre, Piero, Gianluca e Ignazio, le tre voci de Il Volo presentano a tutto il mondo il nuovo album “10 Years” (Sony Music), il best of che racchiude il meglio della loro carriera: 27 brani e digital booklet e in pre order su Amazon in versione digitale e in versione fisica “10 Years – The best of (Italian and International version)” con CD con 19 brani o CD e DVD del concerto tenuto a Matera lo scorso giugno.

Inoltre, ci saranno due versioni ad hoc per il per il mercato latino e una per quello giapponese, due popoli che fin da subito hanno ammirato e dimostrato ammirazione per il lavoro dei tre artisti.

“Eravamo solo tre sconosciuti, ma adesso siamo tre fratelli. In questi 10 anni il nostro sogno è diventato il presente e il futuro. Nonostante tutti questi anni, continuiamo a vedere le cose sempre con un po’ di ingenuità ed è bello.

Nel 2015 abbiamo avuto il coraggio di partecipare a Sanremo e di riportare il bel canto in gara, dopo 20 anni: un’esperienza che ci ha fatto sognare.

Vogliamo fare questo (cantare) nella vita e sarà il nostro obiettivo per i prossimi 10,20,30,40 anni…finché non dovrò portarli a braccetto”

il volo best of
Il Volo

Durante la conferenza stampa, tenutasi a Milano martedì 5 novembre, il trio ha raccontato del loro ultimo tour, delle emozioni e del ruolo che sentono di ricoprire all’interno della scena musicale di oggi.

Ignazio: Noi portiamo in giro per il mondo la cultura tradizionale, quella del bel canto, che è diversa da quella di oggi. Portiamo la melodia italiana e seguiamo i passi dei grandi Maestri, come Pavarotti e Bocelli.

Gianluca: Come in tutte le cose, anche nella musica c’è un’evoluzione. Anche se noi cantiamo un genere classico, non vuol dire che non ascoltiamo o non accettiamo altri generi musicali. Secondo me, per i ragazzi è importante avere una cultura musicale: dai the Beatles fino alle nostre radici del bel canto. 

Piero: Inoltre, bisognerebbe controllare alcuni messaggi che si dà ai giovani, tramite la musica ed è un compito che dovrebbero avere le case discografiche, per esempio.

Come hanno sempre dichiarato, Il Volo spera di portare avanti, nel miglior dei modi (per ora i grandi numeri e i riconoscimenti nazionali e internazionali gli danno ragione) quello che è la cultura del bel canto e della melodia italiana, andando oltre a quello che può richiedere il mercato attuale, lo streaming, e portando avanti la loro identità.

Infatti, nella scelta delle cover non osano stravolgere la melodia, ma rispettano l’essenza creativa e la struttura del brano:

Ignazio: Non sempre l’evoluzione è la cosa più giusta, perché certi brani non vanno toccati. Quando proponiamo cover o inediti, cerchiamo di lavorare più nel suono, non tocchiamo la melodia.

Piero: Non ci permetteremo mai di stravolgere un “Nessun dorma” o un “O sole mio”.

Gianluca: È quella la via più giusta, perché è la nostra personalità.

In occasione della conferenza, abbiamo intervistato il Volo, chiedendogli l’importanza della cultura musicale e quanto questa influisca nella scrittura e nella ricerca di autori per gli inediti.

Il Volo nuovo album: la tracklist di 10 Years

Questo best off contiene i brani più rappresentativi, sia in versioni live che studio, del repertorio de Il Volo, da “’O Sole mio”, a “My Way”, a “Grande amore”, dal bel canto della tradizione italiana, agli evergreen americani.

CD “10 Years”:

Il mondo; ‘O sole mio; Surrender (Torna a Surriento); Smile; Caruso; Un amore così grande; Granada; My Way; Grande amore; Nel blu, dipinto di blu (Volare); Turandot: Nessun dorma; La traviata: Libiamo ne` lieti calici; People; Arrivederci Roma; Musica che resta feat. Alessandro Quarta; O Holy Night; A chi mi dice; El triste; Be My Love.

DVD “Live in Matera”:

Il mondo; Un amore così grande; Granada; Surrender; E penso a te; She’s Always a Woman; No puede ser; Nel blu, dipinto di blu (volare); Arrivederci Roma; My Way; Musica che resta; Smile; Almeno tu nell’universo; Caruso; Mi mancherai; People; Love story; A chi mi dice; ‘O sole mio; La Traviata: Libiamo ne` lieti calici; Grande amore; Turandot: Nessun dorma.

Il Volo instore tour: le date

  • 9 novembre al C.C. Romaest di Roma (Via Collatina – ore 17.30),
  • 10 novembre al Mondadori Megastore di Piazza Duomo a Milanocon speciale mini live (Piazza Duomo, 1 – ore 16),
  • 13 novembre a La Feltrinelli di Bologna (Piazza Ravegnana, 1 c/o Galleria Aquaderni – ore 18) e
  • 14 novembre al C.C. Campania di Marcianise – Caserta (Località Aurno, 1 – ore 17.00).

Musica a Milano

Volete essere aggiornati sui live e conoscere qualcosa in più sui vostri artisti preferiti? Tutto nelle nostre guide ai concerti a Milano e le interviste.

Etichette: