Pubblicato in: Concerti

Il Tempio Valdese ospita la Via Crucis di Liszt

Marco Valerio 4 anni fa

tempio-valdeseCon la Settimana Santa e l’avvicinarsi della Pasqua, si moltiplicano gli eventi e i concerti dedicati alla musica sacra. Rientra in quest’ambito l’esecuzione della Via Crucis del compositore ungherese  Franz Liszt che avrà luogo il 18 aprile, il venerdì Santo, presso il Tempio Valdese di via Francesco Sforza 42.

La Via Crucis di Franz Liszt è un pezzo di liturgia cattolica, ma anche di grande musica europea, che non a caso recupera materiali musicali di Johann Sebastian Bach, tra cui alcuni brani corali della sua Passione secondo Matteo. La dimensione universale di questo brano musicale, insieme a quanto si deve dire sulle possibilità e sui limiti del vivere ecumenicamente la comune esperienza della Passione, verrà spiegata in una riflessione iniziale del pastore Giuseppe Platone.

Composta inizialmente a Roma fra il 1873 e il 1879 ma portata a termine a Budapest, la Via Crucis di Franz Liszt viene eseguita in concerto tradizionalmente nel periodo pasquale. In questa circostanza a dirigere è stato chiamato il Maestro Mirko Guadagnini che si affida al contralto russo Oksana Lazareva, al baritono Dario Battaglia e al Coro Polifonica 10 Milano accompagnati all’organo da Stefano Borsatto.

I proventi di questo concerto sono destinati al restauro dell’organo della chiesa. L’ingresso prevede, infatti, una libera offerta.

La Via Crucis di Franz Liszt, concerto per organo, coro e soli, sarà eseguita a partire dalle ore 18.30.

Composizione del periodo tardo dell’opera di Franz Liszt, la Via Crucis riflette sia la semplicità e la ricerca di purezza e umiltà sia la febbrile ricerca e la volontà di sperimentazione del maestro ungherese che unisce diverse influenze musicali per costruire un’opera comunque originale, affascinante ed emozionante.

Etichette: