Pubblicato in: Mostre

Il Mondo di Leonardo si arricchisce di novità: la nostra visita (con foto)

Il Mondo di Leonardo a Milano

*** AGGIORNAMENTO 14 dicembre 2017 *** la mostra Leonardo3 – Il Mondo di Leonardo in Piazza della Scala (ingresso Galleria Vittorio Emanuele II) a Milano, annuncia la proroga fino al 31 dicembre 2018.

 

Ci sarà ancora un anno di tempo per visitare Leonardo3 – Il mondo di Leonardo, ma la mostra potrebbe diventare un vero e proprio museo permanente, anche se è ancora presto per dirlo. Sono queste le principali novità dell’esposizione ospitata nelle Sale del re in Galleria Vittorio Emanuele II. Aperta dal 2013, ha continuato a trasformarsi con l’ingresso di nuove macchine e nuovi contenuti, e Massimiliano Lisa, presidente di Leonardo3, lo conferma: «Stiamo prendendo in considerazione la trasformazione del percorso in un vero e proprio museo». E poi il 2019 sarà l’anno del Cinquecentenario della morte di Leonardo, e Milano non potrà che essere uno dei luoghi fondamentali dei festeggiamenti.

Leonardo da Vinci era giovane, probabilmente stava vivendo il suo primo periodo milanese, chiamato dal Duca a mettere in pratica quei talenti e quelle conoscenze militari che proprio lui, in una lettera che potrebbe sembrare il primo curriculum della storia, aveva elencato tra “ponti leggerissimi et forti” e “bombarde commodissime”. E voleva scoprire qualcosa che lo avrebbe reso grande e famoso. E, lo sappiamo, i suoi disegni, i suoi studi, i suoi spunti dai predecessori durarono tutta la vita. E sono nate proprio da lì le 200 macchine che si possono ammirare varcando la soglia di Leonardo3 – Il mondo di Leonardo. Ricostruite come modelli, disegnate in 3D, raccontate dai pannelli multimediali.

E la mostra continua a innovarsi: da oggi è infatti arricchita da due new entry, e non saranno le sole. Le abbiamo ammirate insieme ai curatori Mario Taddei ed Edoardo Zanon e siamo pronti a raccontarvele. Ecco dunque cosa troverete nella vostra prossima visita al Mondo di Leonardo.

La Bicicletta Volante e il Tandem Volante

Il volo umano fu sempre un sogno per Leonardo, che progettò queste due macchine nel foglio 897 del famoso Codice Atlantico, a più vasta raccolta al mondo di disegni e scritti autografi di Leonardo da Vinci, conservato dal 1637 presso la Veneranda Biblioteca Ambrosiana di Milano. La postura ricorda proprio quella di un moderno ciclista, e il fatto che Leonardo pensò anche a una versione doppia racconta in fondo quello che lo preoccupò per tutta la vita: la costante ricerca di come produrre energia per le sue macchine. Qui, con due uomini, la potenza veniva raddoppiata. Ma non è tutto: di fronte al viso del pilota, ci fa notare il curatore Edoardo Zanon, Leonardo disegnò un’ampolla rovesciata con un piccolo batacchio dondolante al suo interno: lo possiamo immaginare come il primo orizzonte artificiale della storia. Il modo di tenere la barra dritta, volando.

La Sfera incendiaria

«A noi tutti piace pensare a Leonardo come al pittore, all’artista, ma dobbiamo sapere una cosa: arrivò alla corte di Milano per fare l’ingegnere militare». Per studiare e realizzare armi, in pratica. Ci spiazza un po’ Mario Taddei, l’altro curatore della mostra, ma lo fa per presentarci la prossima novità in arrivo nel giro di qualche giorno e quando la vediamo capiamo che in fondo non ha tutti i torti: si tratta, infatti, di una Sfera incendiaria: «La prima bomba a frammentazione della storia, capace di infliggere danni devastanti ai nemici grazie all’impiego del mitico fuoco greco, ovvero una sorta di pece che non si spegne neanche con l’acqua».

Bisognerà invece attendere ancora un po’, con ogni probabilità un paio di mesi, per l’arrivo della terza novità della mostra Il Mondo di Leonardo: L’Uomo Vitruviano in 3D.

Visitare Il Mondo di Leonardo

Il Mondo di Leonardo è aperto tutti i giorni dalle 9.30 alle 22.30. visitarlo costa 12 euro (biglietto intero) ma sono previsti vari tipi di riduzioni. E’ una mostra pensata anche per le famiglie, con attività per i bambini (meglio se dai 5 anni). Quali consigli possiamo darvi per visitarla al meglio? Lo abbiamo chiesto direttamente a Massimiliano Lisa: «Non sottovalutare assolutamente le postazioni multimediali, ecco il consiglio migliore che posso dare. Spesso possono sfuggire a una visita superficiale, ma contengono un mondo di informazioni».

Il Mondo di Leonardo – La nostra gallery

Forse sei interessato a: