Pubblicato in: Teatro

Il barbiere di Siviglia di Rossini al Teatro alla Scala

Marco Valerio 3 anni fa
scalaperta-il-barbiere-di-siviglia
Foto: Teatro alla Scala

Nell’estate di Expo 2015, il Teatro alla Scala non va in vacanza e propone un programma decisamente ricco di eventi imperdibili per gli appassionati di opera e musica colta.

Dal 27 luglio, infatti, il Piermarini ospiterà una nuova messa in scena de Il barbiere di Siviglia, la celeberrima opera di Gioacchino Rossini realizzata in collaborazione dell’Accademia del Teatro alla Scala.

Parliamo dell’opera italiana più eseguita al mondo. Nessuno prima di Rossini aveva saputo scrivere opere che corrono a quella velocità. E il ritmo indiavolato, la divertita follia a orologeria che ognuno vorrebbe vivere, le verbalizzazioni vorticose di cantanti-marionette-impazzite, vengono ancor più esaltati da immobili concertati di stupore.

Il successo del celebre spettacolo del regista Jean-Pierre Ponnelle, che conta ormai oltre quarant’anni senza dimostrarli, è dovuto ad un’adesione alla musica, seguita come se il regista si facesse coreografo di un balletto cantato.

A dirigere l’orchestra sarà Massimo Zanetti, chiamato a salire sul podio del Piermarini per confrontarsi con un cast in cui maestri del canto come Leo Nucci e Ruggero Raimondi calcheranno il palcoscenico insieme ai loro allievi dell’Accademia del Teatro alla Scala.

Le repliche de Il barbiere di Siviglia al Teatro alla Scala proseguiranno fino a lunedì 10 agosto. Tutte le recite saranno a partire dalle ore 20.

Etichette: