Pubblicato in: Evergreen

Il Cortile ottagonale di Casa Rossi: uno spunto inedito per foto a Milano

Arianna De FeliceArianna De Felice 3 settimane fa

Passeggiando per le strade di Milano saltano subito all’occhio grandi monumenti come l’Arco della Pace, il Duomo, il Castello, o musei come quello del Novecento e talvolta anche alcuni maestosi palazzi. Non sempre però capita di soffermarsi sulle case, luoghi in cui hanno vissuto diverse figure storiche o semplici edifici con particolarità a volta nascoste.

Ne è un esempio Palazzo Trivulzio, imponente dall’esterno ma che nasconde la sua vera bellezza all’interno, dietro al grande portone di legno con il meraviglioso cortile.

Ma se di cortili meraviglioso vogliamo parlare basta spostarsi in Corso Magenta. Qui sono diversi gli scorci interessanti, tra cui il cortile più fotografato dagli instagramers: il cortile di Casa Rossi.

Dove si trova Casa Rossi e il suo cortile

Attraversando corso Magenta, una delle vie che portano dal centro storico di Milano ad altri importanti siti d’interesse come Santa Maria delle Grazie, ci si trova davanti a palazzi tipicamente d’altri tempi, ma che forse non attirano l’occhio di tutti, per via delle loro semplicità. Fermandosi a guardare meglio si trovano dei veri e propri tesori. È il caso di Casa Rossi, ubicata al civico numero 12.

L’edificio, esempio di architettura eclettica e realizzato da Giuseppe Pestagalli verso gli anni ’60 dell’Ottocento, si presenta all’esterno con una facciata in stile neorinascimentale, semplice ed elegante al tempo stesso grazie ai balconi in ferro battuto e pietra che si sviluppano lungo i cinque piani dell’edificio.

L’opera vera del Pestagalli, già noto nell’architettura milanese per aver realizzato la Fabbrica del Duomo e progettato il Teatro dal Verme, è il doppio cortile, di cui il primo di forma ottagonale.

casa rossi

Il cortile ottagonale di Casa Rossi

Entrando in Casa Rossi dal portone centrale ci si trova in un cortile interno che solo alzando lo sguardo mostra la sua meraviglia. Il cortile pensato dall’architetto è realizzato in forma ottagonale con pilastri di ordine tuscanico e lunette sopra la finestre. Proseguendo ci si trova invece in un secondo cortile, stavolta pensato a pianta rettangolare.

Il primo cortile è il regno e tappa fissa per ogni instagramers. l’accesso infatti è consentito a tutti, tanto che all’interno dell’ottagono si trova anche un bistrò e, nei primi due piani, ha sede un piccolo luxury b&b. Nel secondo cortile invece sono ospitate le autorimesse.