Pubblicato in: Cinema

Cinema2Day: i film in sala a 2 euro tornano anche nel 2017

cinema2day_2017
Foto: Pixabay - Mezenmir

 

Aggiornamento 1 marzo: Cinema2Day prorogato per altri tre mesi

Il ministro dei Beni e delle Attività Culturali Dario Franceschini ha annunciato che l’iniziativa di Cinema2Day verrà prorogata per altri tre mesi nel corso del 2017. Le nuove date in cui sarà possibile andare acquistare un biglietto cinematografico a 2 euro (solo nelle sale che aderiscono alla manifestazione, ovviamente) sono le seguenti: l’8 marzo, il 12 aprile e il 10 maggio.

La scelta è destinata a far discutere, visto che i dati relativi agli incassi nei mesi interessati da Cinema2Day hanno dimostrato una flessione negativa rilevanti se confrontati con il box office del 2016.

Il cinema è senza dubbio un piacere popolare, ma l’iniziativa Cinema2Day lanciata dal Ministero dei beni culturali sta contribuendo a rendere la visione dei film in sala ancora più alla portata di tutte le tasche: il biglietto a 2 euro nel secondo mercoledì del mese ritorna infatti anche nel 2017 per due giornate, l’11 gennaio e l’8 febbraio.

Nel mese di gennaio, la promozione ideata dal ministro Dario Franceschini e messa in atto insieme ad Anec, Anem e Anica, con lo scopo di avvicinare il pubblico al fascino del cinema in sala, viene supportata da una madrina d’eccezione, l’attrice Alba Rohrwacher, che presta la propria voce per lo spot.

Come per il 2016, dunque, il biglietto per la visione dei film nelle sale che partecipano a Cinema2Day avrà un prezzo di 2 euro. Fanno eccezione tutte le iniziative speciali in corso, quali i film a distribuzione limitata e tutte le proiezioni in 3D, che in ogni caso godono di una tariffa agevolata decisa dall’esercente.

Questo l’elenco delle sale di Milano e provincia che partecipano all’iniziativa.

  • Anteo Spaziocinema
  • Apollo Spaziocinema
  • Arcobaleno Filmcenter
  • Ariosto
  • Colosseo Multisala
  • Ducale Multisala
  • Eliseo Multisala
  • Martinitt Cinema Teatro
  • Mexico
  • Orfeo Multisala
  • Palestrina
  • Rondinella
  • Skyline Multiplex
  • Spazio Oberdan
  • The Space Milano
  • The Space Cerro Maggiore
  • The Space Rozzano
  • Uci Cinemas Bicocca
  • Uci Cinemas Certosa
  • Uci Cinemas Gloria
  • Uci Cinemas Milanofiori
  • Uci Cinemas Pioltello

Non tutte le sale di Milano hanno però ritenuto opportuno partecipare all’iniziativa di Cinema2Day. Tra queste anche Plinius, Centrale, Arlecchino e Beltrade. Ai gestori di quest’ultima, Milano Weekend ha chiesto le ragioni della scelta controcorrente.

Abbiamo così intervistato Paola Corti, che tutti i frequentatori della sala d’essai sita in via Nino Oxilia 8 conosceranno sicuramente. Cinema2Day ci è stata descritta come “una promozione non sostenibile, che per quanto ci riguarda non ha portato più persone nella nostra sala, ma che ha favorito cinema dalla programmazione più commerciale e dai prezzi solitamente più elevati.”

L’esercente ci ricorda che gennaio sarà il secondo mese in cui il Beltrade non aderirà alla promozione. Le motivazioni alla base sono di carattere tanto economico quanto etico-culturale: “Cinema2Day non ci sembra un’iniziativa ideata per proporre un’idea di cinema come un passatempo anche culturale. Tutte le politiche di sottocosto come questa sono sostenibili solo dalla grandi distribuzione e una logica del genere spinge i produttori a prendere come punto di riferimento solo le grandi catene

Secondo la Corti, per sostenere il cinema non c’è bisogno di un’iniziativa del genere, che in fondo svaluta la visione in sala: “Per insegnare alle persone ad andare al cinema si possono fare altre azioni più mirate, magari sulle scuole. Ma non si può far passare il concetto che il cinema è caro, quando è stata una delle cose il cui prezzo è aumentato meno da quando è entrato in vigore l’euro.”

Per ulteriori informazioni relative a Cinema2Day è possibile visitare la pagina ufficiale dell’iniziativa: www.cinema2day.beniculturali.it.

Etichette:

Forse sei interessato a: