Pubblicato in: Cinema

Cinema senza Barriere: vedere le voci e ascoltare le immagini

Assunta Corbo 4 anni fa
milano cinema senza barriere

milano felice

milano cinema senza barriereLe barriere architettoniche le conosciamo. Ma quelle che bloccano le esperienze della vita? Quelle, forse, sono meno note ai più. Per questo mi piace l’idea di raccontarvi il progetto Cinema senza Barriere che propone lo Spazio Oberdan della Provincia di Milano. Un’idea semplice quanto meravigliosa: offrire alle persone con disabilità sensoriali l’opportunità di andare al cinema.

Ideata da AIACE MILANO, in collaborazione con ENS (Ente Nazionale Sordi Onlus di Milano) per la sottotitolazione e con UIC (Unione dei Ciechi e degli Ipovedenti) per il commento audio, Cinema senza Barriere è l’unica rassegna cinematografica accessibile a tutti, all’insegna dell’inclusione e della condivisione.

L’audiocommento e la sottotitolatura in sala sono gli strumenti messi in campo. La passione per il cinema e il desiderio di consentire ai disabili di godere di una giornata al cinema con tutta la famiglia fa il resto. Si, perché l’esperienza non è rivolta solo a sordi, ciechi e ipovedenti ma anche a coloro che, seppur dotati dei cinque sensi, possono assistere a un film in un modo inconsueto ed emozionante. Basta, infatti, indossare una mascherina oscura occhi e una cuffia con audio commento per godere dell’esperienza.

Nel mese di febbraio è stata scelta la commedia francese Tutti pazzi per Rose di Régis Roinsard mentre in questo mese di marzo tocca a Tutto parla di te di Alina Marazzi. Potete tenere d’occhio la programmazione sul sito: www.cinemasenzabarriere.it