Pubblicato in: Fiere

Chiostro in Fiera 2023: tre giorni di mostra mercato al Museo Diocesano

Redazione 9 mesi fa
chiostro-fiera-milano-min

Ritorna una della manifestazioni più apprezzate della primavera, in grado di far scoprire anche ai milanesi che non frequentano molto i musei uno degli spazi più suggestivi della città: stiamo parlando di Chiostro in Fiera, sedicesima edizione della mostra mercato di alto artigianato che si tiene nel chiostro del Museo Diocesano Carlo Maria Martini dal 26 al 28 maggio 2023.

Più di 80 artigiani proporranno coloratissimi abiti, corredi per la casa e accessori che utilizzano tessuti provenienti da tutto il mondo, dall’India al Giappone, dall’Africa all’Italia; oltre a calzature fatte a mano, dalle più classiche, realizzate nel comparto marchigiano, tra i più importanti del territorio italiano, alle Veneziane, ai sandali Capresi creati e assemblati proprio nel Chiostro e ancora alle babbucce in pelle o di raffia, d’ispirazione marocchina.

Non mancheranno i cosmetici, come quelli prodotti con la famosa bava di lumaca, o i prodotti officinali per le cure naturali e i detergenti solidi più innovativi, così come saranno presenti gli stand dedicati alle ceramiche e al vetro soffiato.

Arte ed enogastronomia a Chiostro in Fiera 2023

Chiostro in fiera accoglie gli artigiani-artisti; tra di essi, il fotografo Angelo Cremonesi che propone i suoi scatti in bianco e nero che ritraggono alcuni scorci suggestivi della Milano degli anni ‘60, oppure Giorgio Tura che crea paesaggi con la tecnica del collage o Diletta Mazzoni che dipinge ad acquerello su carta o su complementi di arredo in legno e realizza tessuti originali stampati dai suoi disegni.

Come da tradizione, l’enogastronomia sarà presente a Chiostro in Fiera, con eccellenze quali l’olio EVO biologio abruzzese, i tortelli e la pasta fresca di Modena fatta a mano, i formaggi tipici lombardi, il cioccolato di Modica. L’area verde del Chiostro si trasformerà in un piacevole giardino dove trascorrere momenti di relax, e degustare aperitivi e colazioni, a cura dello staff del Bistrot del Chiostro.

La giornata inaugurale di giovedì 25 maggio sarà un momento di convivialità dove assaggiare un aperitivo o un calice di benvenuto offerto da un produttore di nicchia siciliano, Domenico Gentile che, oltre al vino, produce il Naranji, un amaro a base di arance e menta.

Visite guidate alla mostra di Robert Doisneau

Sabato 27 e domenica 28 maggio, alle ore 15.30, si terranno due visite narrate all’antologica di Robert Doisneau, con laboratorio di fotografia per bambini e ragazzi dai 6 agli 11 anni, a cura dei Servizi Educativi del Museo. Ispirati dagli scatti di Doisneau, i giovani artisti, utilizzando la loro macchina fotografica o il loro smartphone, creeranno la loro opera.

Per gli adulti, sabato 27 e domenica 28 maggio, alle ore 15.30, sono in programma due visite narrate alla mostra di Robert Doisneau, a cura dei Servizi Educativi del Museo, che li condurranno all’interno dell’universo creativo del fotografo umanista che ha fatto della street photography un racconto poetico.

Prenotazioni su www.eventbrite.it e www.chiostrisanteustorgio.it.