Pubblicato in: Cinema

Cannes e dintorni tornerà anche quest’anno

Marco Valerio 4 anni fa

cannes-2014Giovedì 17 aprile è stato rivelato il programma ufficiale della sessantasettesima edizione del Festival di Cannes. In contemporanea l’Agis Lombardia annunciava che, per la prima volta da diciotto anni a questa parte, il tradizionale appuntamento con Cannes e dintorni, la rassegna che ogni anno, nel mese di giugno, porta a Milano i film dal festival del cinema di Cannes e dalla Quinzaine des Rèalisateurs, non avrebbe avuto luogo nel 2014.

La Provincia di Milano, che aveva sostenuto la rassegna sin dalla sua nascita nel 1996, ma che negli ultimi anni aveva costantemente ridotto il contributo rendendo sempre più indispensabile l’apporto di partner privati, ha fatto mancare il proprio sostegno anche a seguito della recente riforma delle province. I partner privati (particolarmente importante negli ultimi quattro anni è stato il Corriere della Sera) hanno annunciato di non riuscire più a coprire le spese per l’organizzazione dell’iniziativa che prevedono, tra le altre, i costi per la sottotitolazione dei film e il riconoscimento dei diritti ai produttori e distributori.

Tutto sembrava perduto e l’appuntamento tanto amato dai cinefili milanesi appariva destinato a scomparire o quanto meno a non ripetersi nel corso del 2014.

Ma in mattinata ecco la svolta che non ti aspetti: l’intervento di un privato cittadino, un benefattore anonimo, che ha salvato Cannes e dintorni, decidendo di farsi carico di coprire le spese occorrenti per l’evento.

La notizia è stata diffusa su Facebook dall’Agis Lombardia: “Solo qualche ora fa, quasi come un miracolo, ci ha contattato un nostro amico, imprenditore del settore dello spettacolo, che ha deciso, con una donazione, di coprire le spese occorrenti per l’organizzazione di Cannes e Dintorni, non coperte dall’incasso derivante dalla vendita dei biglietti. Il signore vuole rimanere anonimo e noi siamo commossi, e sorpresi, da un gesto di responsabilità verso una manifestazione così amata dal pubblico”.

Un gesto che ci saremmo attesi dalle istituzioni pubbliche ma che invece è arrivato da un semplice cittadino, come ha sottolineato anche l’Agis. “Nei prossimi giorni cercheremo di recuperare il terreno e di rimetterci in moto affinché nel prossimo giugno Milano possa ancora presentare una selezione di film dalla Quinzaine des Réalisateurs e dalla Selezione Ufficiale del Festival di Cannes”.

Nel mese di maggio saranno rese pubbliche le modalità organizzative di Cannes e dintorni tramite newsletter e il sito www.lombardiaspettacolo.com.

Etichette: