Pubblicato in: Animali News

Botti a Capodanno: Milano dice no

Sara RidolfoSara Ridolfo 2 anni fa
botti capodanno animali

botti capodanno animali
Con una decisione di buon senso il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, ha firmato le ordinanze che vietano l’utilizzo di fuochi artificiali, petardi, botti, razzi e altri artifici pirotecnici in tutta la città dal 29 dicembre e fino alla mezzanotte del 1 gennaio 2016.

Una scelta importante per tutelare l’ambiente, le persone e gli animali, che soffrono particolarmente a causa dei forti rumori causati dalle esplosioni e si rende particolarmente necessaria in questo momento di emergenza ambientale, per evitare l’immissione di ulteriori inquinanti nell’aria.

L’utilizzo di fuochi d’artificio, fumogeni e simili, sono infatti fonte non solo di pericolo per i cittadini, ma anche di episodi molto intensi di inquinamento da polveri: secondo Inemar – l’inventario regionale delle emissioni atmosferiche della Lombardia – il contributo annuo dei fuochi d’artificio e simili a Milano è stimabile in circa 44 tonnellate di PM10 (il 6% delle emissioni totali di PM10 primario).

Inoltre, per evitare situazioni di pericolo per le persone che parteciperanno al concerto di Capodanno in piazza Duomo e danneggiamenti ai monumenti, dalle 15 del 31 dicembre e fino alle 2 dell’1 gennaio 2016 sarà vietato introdurre e vendere contenitori di vetro per asporto, sia nella piazza sia nella Galleria Vittorio Emanuele II. L’inosservanza dei divieti comporterà  una sanzione fino a 500 euro.

Photo credit http://www.safe.org.nz

Le feste di Capodanno nelle principali città italiane

Non perderti un evento a Milano!

Ricevi solo eventi utili grazie alla Newsletter curata da Andrea

Aggiungiti agli altri 16.000 della community!