Pubblicato in: Concerti

Andrea Lucchesini al Conservatorio tra Mozart e Strauss

Marco Valerio 5 anni fa

andrea_lucchesiniA un anno dalla sua ultima esibizione per la Società del Quartetto, Andrea Lucchesini torna a Milano e si esibisce la sera di martedì primo aprile, alle ore 20:30, presso il Conservatorio Giuseppe Verdi.

Il nome di Andrea Lucchesini è un eccellente esempio di come l’eleganza, la musicalità e l’equilibrio classico dell’interpretazione siano ancora le qualità dei musicisti italiani più riconosciute e apprezzate in ogni Paese.

Il concerto si apre con una delle più belle Sonate del giovane Wolfgang Amadeus Mozart, piena di brio teatrale, di gusto italiano e allo stesso tempo influenzata dai modelli della musica strumentale del nord Europa.

Il programma presenta poi due temi principali. Il primo consiste in uno studio dell’evoluzione nel tardo Ottocento e nelle ricerche del primo Novecento del pezzo di carattere, una forma libera nata in pratica con il pianoforte di Franz Schubert e fondamentale per gli sviluppi della musica romantica. Il secondo invece è legato all’anniversario della nascita di Richard Strauss (1864-1949), un autore prolifico e geniale anche nel regno della musica da camera. L’ascolto della sua Sonata giovanile risulterà senza dubbio per il pubblico una piacevole sorpresa, per non dire una vera e propria scoperta.

Tra l’esecuzione della Sonata in sol maggiore K 283 di Wolfgang Amadeus Mozart e la Sonata in si minore op. 5 di Richard Strauss (composta dal musicista bavarese a soli 15 anni), Andrea Lucchesini si esibirà nei tre Klavierstücke D 946 di Franz Shubert e nei Tre Intermezzi op. 117 di Johann Sebastian Bach.

Etichette: