Pubblicato in: Evergreen

Vacanze negli USA: cinque mete da non perdere

News Partner 2 mesi fa
grand-canyon-usa-min

Gli Stati Uniti sono un luogo immenso, il cui paesaggio varia enormemente se ci spostiamo sulla costa Est della Florida e del New England o se preferiamo le assolate spiagge della California sulla costa Ovest. Per non parlare dell’interno del Paese, che spazia dal deserto ai canyon fino alle grandi foreste. Quali sono cinque esperienze da fare assolutamente durante un viaggio negli USA? Scopriamolo!

Una cosa da ricordare assolutamente prima di un viaggio negli Stati Uniti sono i documenti per l’ingresso nel Paese, fondamentali per non ricorrere in sanzioni o in lunghe trafile burocratiche con conseguenti spese di tempo e denaro. Ovviamente il primo documento utile è il passaporto elettronico, chiave di ingresso per tutti i paesi extra UE. In secondo luogo è importante avere con sé l‘ESTA, una serie di domande sulla propria situazione personale e politica che va consegnato al momento dell’ingresso negli Stati Uniti. Il terzo e ultimo documento non è obbligatorio, ma assolutamente consigliabile per visitare un paese dove la sanità non è garantita gratuitamente. Si tratta dell’assicurazione di viaggio, facilmente ottenibile anche via web, grazie a siti affidabili che propongono assicurazioni viaggio USA.

Visitare Manhattan

New York è un luogo simbolo dell’America, grazie alla presenza di così tanti luoghi iconici in uno spazio ridotto. L’isola di Manhattan è il vero cuore pulsante di New York. Qui si concentrano musei, piazze, strade e uno dei più grandi parchi urbani al mondo, ognuno ricchissimo di storia e reso celebre da innumerevoli film, canzoni e letteratura.

Da non perdere il giro in battello verso la Statua della Libertà, forse il simbolo più famoso degli Stati Uniti. Questa grande scultura di bronzo accoglie da secoli visitatori e migranti che arrivavano nel Nuovo Mondo in cerca di fortuna e che dovevano passare per i rigidi controlli di Ellis Island, la porta d’ingresso per l’America.

Affacciarsi sul Grand Canyon

Si tratta di una delle mete naturali più famose degli Stati Uniti e del mondo intero. Il Grand Canyon è il risultato di millenni di erosione delle acque del fiume Colorado. Questo immensa gola, larga anche 16 km e profonda anche più di un chilometro, è visitabile su tre lati: il South, il West e North Rim. Il South è il più facilmente raggiungibile e perciò anche il più frequentato dai turisti, mentre il North è più isolato ma meno agevole da raggiungere. Il West Rim invece ospita lo scenografico Skywall, una passerella di vetro su cui camminare sopra il canyon. Buono a sapersi: il denaro raccolto con i biglietti del West Rim va alle comunità indiane dell’Arizona, che hanno in gestione questo versante del Grand Canyon.

Passeggiare per San Francisco

San Francisco è una delle città più note e amate della West Coast americana. Le sue strade in ripidissima salita e le casette basse la fanno somigliare enormemente a una città europea, più a misura d’uomo rispetto alle gigantesche metropoli statunitensi.

Qui sono nati i movimenti delle Controculture e della Beat Generation, e ancora oggi si respira nell’aria della baia il fermento degli artisti e dei giovani che si stabiliscono qui da ogni parte del mondo. Simbolo della città è sicuramente il Golden Gate Bridge, che si staglia nella nebbia con il suo colore rosso brillante. Non potete mancare una visita a questo simbolo della City by the Bay. Tanto iconici come il ponte sono anche i tram che attraversano la città. Vi sembrano familiari? È perché sono le stesse vetture in legno, chiamate Carelli, che ancora oggi si vedono su alcune tratte di Milano!

Farsi spruzzare d’acqua alle Cascate del Niagara

Tutto in America è grande, comprese le cascate. Quelle che scrosciano al confine tra Canada e Stati Uniti sono le più grandi al mondo per portata d’acqua (circa 168.000 metri cubi al minuto), anche se con i loro 52 metri di altezza non si possono dire certo le più imponenti. La loro mole impressionante è ben visibile dalle sponde canadesi, tanto incredibile da risultare ipnotica. Per provare davvero l’emozione di essere colpiti dai tre giganti d’acqua è quasi obbligato un tour delle cascate sulla Maid of the Mist. La “signora delle nebbie” è una delle più antiche attrazioni turistiche della zona, che grazie all’abilità dei traghettatori porta il pubblico fin sotto le cascate, lasciando tutti fradici e a bocca aperta.

Cercare la fama a Hollywood

Non è solo la “città degli angeli”, ma anche e soprattutto quella delle stelle. Los Angeles è infatti famossima nel mondo per essere la casa di Hollywood, il quartiere simbolo del cinema nel mondo. Qui sono nate le grandi major americane, dalla MGM alla Fox fino alla Warner, nomi che hanno fatto la storia e hanno lanciato alcuni tra i più grandi nomi del grande schermo di ieri e di oggi.

Sulla Hollywood Walk of Fame si trovano tutte, tra attori, registi, cantanti e persino personaggi d’animazione o pupazzi come Kermit la rana dei Muppets. Seguendo la scia delle stelle si arriva al  TCL Chinese Theatre, dove ogni anno si tiene la cerimonia dei premi Oscar, il più importante riconoscimento al mondo per l’arte cinematografica. Lungo il Sunset Boulevard si può ancora respirare l’antica aria dei fasti dei divi, grazie alle immense ville fatte costruire dalle star del passato e del presente, ormai celebri quasi quanto i loro proprietari.