Pubblicato in: Evergreen

I primi tramways di Milano: il simbolo più milanese che c’è

News PartnerNews Partner 6 mesi fa
Tour di Milano in tram storico

Tra i simboli di Milano, il Tram rimane sempre uno dei favoriti, non solo tra i turisti, ma anche tra gli stessi milanesi, che lo hanno sempre considerato il “mezzo” per eccellenza, quello a cui emotivamente si è più legati, non foss’altro per quanto la sua storia è così unita a quella della stessa città e del suo popolo. Alcuni dei tram in circolazione sono ancora mezzi originali, che Atm ha saputo mantenere inalterati nel tempo, restaurati e pienamente efficienti, pronti per sferragliare in pieno centro come cento anni fa. Tutt’oggi queste vetture storiche portano a bordo milanesi e non, curiosi di girare e conoscere la città lungo un percorso guidato da una prospettiva diversa e retrò.

Storia dei tram di Milano

Ma se ritorna alle origini è facile che anche la stragrande maggioranza dei milanesi non ricordi che i primi tram … erano trainati da cavalli!

Ecco un breve racconto illuminante sulle origini del Tram milanese, tratto da “Immagini e Ricordi” di Bruno Pellegrino, edito dalla Casa Editrice Graphot.

Risale al 1881 l’impiego a Milano dei primi tram: a cavalli, s’intende, giacché per quelli elettrici bisognerà attendere ancora una dozzina d’anni. Prima di tale data ci si era dovuti contentare dei vecchi omnibus, traballanti cassoni verdi a quattro ruote e trainati da una coppia di ronzini: 16 i posti a sedere, 10 i centesimi della tariffa e 5 i minuti di attesa alle fermate. Ma poi, vuoi per il preoccupante ingombro al traffico che comportavano, vuoi che i milanesi si fossero stancati di cimentare le loro terga sui duri trottatoi di granito, si cominciò seriamente a pensare di adottare i binari per il trasporto pubblico urbano, come già da tempo avveniva nelle maggiori città estere. Va be’ che da noi c’era il problema dell’angustia delle vie del centro, ma lo si superò agevolmente prevedendo, in caso di strozzature, il senso unico alternato“.

Tram di Milano
Una decisiva spinta all’istituzione di un servizio di tranvie a cavallo lo diede l’imminenza della Grande Esposizione fissata per la primavera dell’81 ai Giardini Pubblici. Già ai primi di marzo squadre di operai intraprendono i lavori di sterro per la posa dei binari lungo le arterie che portano alla Mostra; sicché il 5 maggio, giorno dell’inaugurazione, sono pronte le linee di… Continua a leggere e scopri di più sui primi tram milanesi.

Conferenze e visite guidate a Milano