Pubblicato in: News

Coppélia apre la nuova Stagione del Balletto della Scala di Milano

Luigi Maffei 4 mesi fa
nicoletta manni scala
dal profilo Facebook ufficiale

Il Teatro alla Scala di Milano apre ufficialmente la Stagione del Balletto 2023/24. Domenica 17 dicembre, infatti, debutterà Coppélia, di Léo Delibes. Rappresentata per la prima volta a Parigi nel 1870, l’opera vedrà protagonista la neo étoile della Scala Nicoletta Manni, Tima Andrijashenko e Christian Faggetti.

I tre protagonisti hanno presentato la nuova stagione nel Ridotto dei Palchi Arturo Toscanini della Scala insieme al Sovrintendente Dominique Meyer e il coreografo di Coppélia Alexei Ratmansky, accompagnato dal direttore del ballo Manuel Legris e il direttore Paul Connelly.

Swanilda (la protagonista di Coppélia nda) è un personaggio molto intenso ma allo stesso tempo ironico. Un personaggio affascinante che amo molto” ha dichiarato in conferenza stampa Nicoletta Manni. “Sarà il mio primo ruolo importante, da protagonista” ha affermato Christian Faggetti, che vestirà i panni del perfido Coppélius. “Il mio è un personaggio difficile, un inventore, mago. insomma un ruolo difficile. Sono molto contento di aver lavorato con Alexei, uno dei migliori coreografi del mondo. Amo molto la sua poetica, e lavorare con lui è stato bellissimo“.

Coppélia sarà in cartellone al Teatro alla Scala di Milano dal 17 dicembre a sabato 13 gennaio.

Big Ballerina illumina la Scala di Milano

Insieme alla prima del Balletto, domenica 17 dicembre la facciata principale della Scala si illuminerà con Big Ballerina, l’opera luminosa dell’artista Angelo Bonello.

L’iniziativa, nata dalla partnership tra il Teatro alla Scala e A2A, porterà l’installazione di Bonello all’esterno di uno dei simboli artistici di Milano, un omaggio alla nuova Stagione del Balletto.

Big Ballerina, un’opera alta 10 metri e illuminata con oltre 1200 lampade a led, sarà installata sulla Terrazza principale della Scala, sarà accesa domenica 17 dicembre alle ore 19 e rimarrà esposta fino a domenica 7 gennaio.

Big Ballerina di Angelo Bonello

La danza unisce il sogno, i territori della fantasia, dei cieli stellati, coniuga l’immaginario universale dietro cui si celano simboli e gesti archetipi” commenta l’artista Angelo Bonello. “La regola, la misura, il movimento delle sfere celesti ispirano i passi e le movenze dei danzatori delle origini. Il desiderio della ballerina è diventare étoile e rimanere un segno luminoso scritto nel firmamento dell’infinito. L’arte, da sempre, è la cosa migliore che può fare l’essere umano“.

Il sostegno al mondo della cultura è uno dei valori che ispirano l’operato di A2A,in linea con il nostro essere una Life Company”, sono le parole di Roberto Tasca, Presidente del Gruppo A2A. “La nostra missione è contribuire a migliorare la qualità della vita delle persone anche attraverso la valorizzazione dell’arte, della musica e del teatro”.