Pubblicato in: News Teatro

La stagione 2016-17 del Teatro alla Scala tra Muti e Puccini

Marco Valerio 3 anni fa
Riccardo Muti

Presentata la stagione 2016/17 del Teatro alla Scala, caratterizzata dalla forte presenza del repertorio italiano e dalla scelta di riproporre grandi opere eseguite per la prima volta alla Scala.

La stagione 2016-17 seguirà il percorso dedicato a Giacomo Puccini voluto fortemente dal direttore musicale del Teatro alla Scala, Riccardo Chailly, iniziato con la Turandot proposta in occasione dell’apertura di Expo 2015 e proseguita con la recente riproposizione de La fanciulla del West.

Coerentemente con questa impostazione progettuale, sarà infatti Madama Butterfly di Giacomo Puccini ad aprire la stagione scaligera il prossimo 7 dicembre. Si tratta del primo ritorno della celeberrima opera pucciniana al Piermarini dopo il suo debutto nel 1904. Madama Butterfly sarà replicata fino all’8 gennaio 2017.

Il repertorio operistico di questa annata comprende quindici opere, di cui nove italiane, e molte riproposizioni di grandi opere eseguite per la prima volta al Teatro alla Scala.

Giacomo Puccini sarà nuovamente protagonista con la messa in scena de La Boheme per la regia di Franco Zeffirelli (dal 7 giugno al 14 luglio 2017), mentre grande spazio lo avrà, come sempre, il repertorio di Giuseppe Verdi con ben quattro capolavori del genio di Busseto in programma: Don Carlo diretto da Myung-Whun Chung (dal 17 gennaio al 26 maggio 2017), Falstaff eseguito da Zubin Mehta (dal 2 al 21 febbraio 2017), La Traviata (dal 28 febbraio al 14 marzo 2017) con protagonista d’eccezione Anna Netrebko e Nabucco (dal 24 ottobre al 17 novembre 2017).

Tra le opere italiane in cartellone anche Anna Bolena di Gaetano Donizetti (dal 31 marzo al 23 aprile 2017) e l’inedita Ti vedo, ti sento, mi perdo di Salvatore Sciarrino (dal 14 al 26 novembre 2017), ispirata alla tragica vita del compositore Alessandro Stradella.

Ma uno degli appuntamenti più attesi è sicuramente quello che segno un grande ritorno a Milano: Riccardo Muti sarà al Teatro alla Scala a gennaio 2017, per la prima volta dopo il 2005, anno in cui chiuse la sua esperienza pluridecennale come direttore musicale scaligero. Riccardo Muti salirà sul podio della Scala per due concerti con la Chicago Symphony.

Sempre all’interno della stagione del Teatro alla Scala è previsto un ciclo di opere legate al romanticismo tedesco come Die Meistersinger von Nürnberg di Wagner (dal 16 marzo al 5 aprile 2017), Hänsel und Gretel (dal 2 al 24 settembre 2017) e Der Freischütz (dal 10 ottobre al 2 novembre 2017).

Viene anche celebrato il ventennale della scomparsa di Giorgio Strehler attraverso la riproposizione di Die Entführung aus dem Serail, con la direzione di Zubin Mehta, dal 17 giugno al primo luglio 2017. Il Tamerlano di Händel porta alla Scala il regista italiano Davide Livermore e i cantanti Plácido Domingo e Bejun Mehta (dal 12 settembre al 4 ottobre 2017).

Da segnalare, infine, il debutto scaligero per il regista premio Oscar Gabriele Salvatores che firmerà la messa in scena de La Gazza Ladra di Gioacchino Rossini (dal 12 aprile al 7 maggio 2017).

Il programma completo della stagione 2016-17 del Teatro alla Scala è disponibile a questo indirizzo.

Etichette:

Forse sei interessato a: