Pubblicato in: Festival Libri Viaggi

Dal 12 al 16 maggio arriva il Salone del Libro di Torino 2016: la guida agli eventi

Salone del Libro Torino 2016

Salone del Libro Torino 2016

Conto alla rovescia per l’evento di primavera atteso dagli amanti della lettura. Torna anche quest’anno il Salone del Libro di Torino e l’appuntamento è dal 12 al 16 maggio prossimi.

Edizione numero 29 per la kermesse, che si tiene come sempre al Lingotto di Torino (padiglioni 1,2,3 e 5) e in cinque giorni parlerà di libri, cultura, confronti e incontri. Lunghissimo l’elenco degli scrittori che si potranno incontrare, e poi spettacoli, omaggi ai grandi anniversari letterari – da Shakespeare a Cervantes ai nostri Ludovico Ariosto, Guido Gozzano e Natalia Ginzburg -, spazio alle innovazioni e ai giovani talenti.

Fra le novità più rilevanti, il biglietto ridotto che da 9 euro scende a 8, mentre rimane invariato l’intero, 10 euro. Tutti i biglietti possono essere acquistati in prevendita online su salonelibro.it.

Fil rouge del Salone del Libro di Torino 2016 il tema Visioni, e tra i visionari che, ognuno nel proprio mondo, hanno saputo guardare oltre e avanti, passerranno dal Lingotto Carlo Petrini, Samantha Cristoforetti, Philippe Daverio e tanti altri.

Sono oltre mille gli editori presenti. Ritorna Amazon che debutta con il suo nuovo marchio di editoria cartacea APub. Ed è presente per la prima volta l’Istituto Luce. Spazio anche agli editori indipendenti: sono 24 quelli che si potranno incontrare nello spazio Incubatore, provengono da tutta Italia e sono tutti giovanissimi, con meno di due anni di vita.

Tutto il programma è ora consultabile sul sito del Salone del Libro di Torino. Qui però abbiamo selezionato per voi alcuni highlight non perdere per destreggiarvi al meglio nella vostra visita. Cominciamo:

Bambini e ragazzi

A bambini e ragazzi è dedicato il Bookstock Village: qui troveranno robot androidi che si aggirano tra il pubblico, droni componibili in casa a seconda dell’uso e avventure nella realtà aumentata. Ma anche i cent’anni di Roald Dahl, papà della Fabbrica del cioccolato, e laboratori di creatività, di lettura, d’arte. Per gli appassionati di fumetto e graphic novel c’è Crossover: incontri con Sergio Staino, Silver, Leo Ortolani, Zerocalcare, le fiabe illustrate edite da Treccani e la possibilità di scoprire il fumetto arabo.

Startup e YouTubers

Sono dieci ed animano l’area Book to the Future: raccontano di app di libri d’arte per bambini, di storytelling multimediale, di fotogiornalismo, di Spotify della lettura e di altre innovazioni dove carta e web si miscelano in nome del piacere di leggere.

Segnaliamo domenica 15 maggio alle 16.30, nella Sala Professionale del Salone del Libro, la presentazione di Professione YouTuber, il nuovo saggio di Apogeo Education che per la prima volta descrive gli strumenti necessari per gestire un canale di successo nel video social media per eccellenza: come crearlo e monetizzarlo? Interverranno gli autori Paolo Crespi (giornalista e collaboratore di Milano Weekend) e Mark Perna.

By night

E’ una delle novità più attese e più interessanti: arriva il biglietto ridotto preserale a 5 euro, è valido dopo le ore 18 e permetterà di godersi eventi e spettacoli all’orario dell’happy hour.

Si comincia giovedì 12 maggio con l’incontro con Francesco Guccini, un ricordo di Gianmaria Testa e le letture di Giuseppe Battiston.

Venerdì sarà la volta del reading di Mauro Corona con l’accompagnamento musicale di Omar Pedrini, mentre Anna Bonaiuto leggerà Elena Ferrante e ci sarà spazio per il rock e la poesia. Sabato 14 maggio l’ospite più atteso è Luciano Liguabue, ma ci sarà anche l’Omaggio ad Amleto di Fabrizio Gifuni.

Domenica il palcoscenico sarà, tra gli altri, per big storici della musica italiana qui anche in veste più o meno inedita di scrittori, da Roberto Vecchioni a Francesco De Gregori e Antonello Venditti.

La Puglia ospite d’onore

Letture di Puglia. Quest’anno è lei la Regione Ospite, con un grande stand dedicato al panorama dei piccoli editori pugliesi ed un programma di appuntamenti fra cui “Aldo Moro, cent’anni di visioni politiche”, con letture di Roberto Herlitzka, “L’Italia vista dalla Puglia. Visioni cinematografiche, letterarie e musicali” con Checco Zalone.

Le mostre

Il Salone del Libro quest’anno ospita due importanti mostre. Una è l’esposizione dei manoscritti autografi dei 33 Quaderni dal carcere di Antonio Gramsci, scritti fra il febbraio 1929 e l’agosto 1935. La Guerra di Piero ricostruisce invece lo studio-biblioteca di Piero Melograni (1930-2012), storico e divulgatore. La mostra prende le mosse dalla sua Storia politica della grande guerra. 1915-1918. In mostra documenti come la prima edizione dell’Alcova d’Acciaio di Filippo Tommaso Marinetti; carteggi privati fra Gabriele d’Annunzio e Arturo Toscanini e fotografie rare.

La cultura araba

Non ci sarà un solo Paese d’onore quest’anno al Salone del Libro di Torino: il focus si allarga alla cultura araba, dal Maghreb all’Iraq passando per temi più che mai attuali come le migrazioni, il dialogo, il confronto, la letteratura come rifugio. Tra gli ospiti più attesi il direttore del Museo del Bardo di Tunisi, Moncef Ben Moussa, e il poeta siriano-libanese Adonis.

I premi Nobel

Tra gli ospiti internazionali del Salone del Libro di Torino c’è anche Shirin Ebadi, avvocato iraniano in prima linea per la difesa di donne e bambini e prima donna musulmana a ricevere il Premio Nobel per la pace. E torna al Lingotto anche il Premio Nobel per la Letteratura Dario Fo, che ha appena festeggiato novanta anni, con il suo nuovo libro-intervista Dario e Dio, scritto con Giuseppina Manin.

Il programma completo e le informazioni su orari d’ingresso e biglietti sono disponibili qui.

Etichette:
Offerta Libraccio 2018