Pubblicato in: Evergreen

Nuova Darsena di Milano e 84 km di Navigli resi navigabili: il video del progetto

News PartnerNews Partner 2 settimane fa
2019-Navigli-UE-ok-min

Promuovere il turismo lento negli 84 chilometri di Navigli lombardi che sono stati collegati, resi navigabili e dotati di percorsi ciclo-pedonali. Inoltre: recupero delle sponde, riqualificazione delle alzaie e creazione di nuovi approdi, nonché il restyling dell’intera Darsena di Milano.

Sono i principali risultati della “tappa” lombarda dell’iniziativa “L’Europa nella mia Regione” (hashtag #EUinmyRegion) co-finanziata con 25 milioni di euro (sui 35 complessivi) dalla Commissione europea, tramite il FESR – Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale.

Nel video qui sotto (prodotto da Milano Weekend) il racconto del progetto, che nel complesso coinvolge sette regioni italiane. Musei, parchi (tre nel sistema dei Navigli: il Parco Agricolo Sud, il Parco Lombardo della Valle del Ticino e il Parco Adda Nord) e centri d’interesse sono stati e saranno ristrutturati per incentivare la riscoperta delle “Vie d’Acqua” lombarde.

Nuova Darsena e Vie d’Acqua

Nell’ambito del progetto, la nuova Darsena di Milano è probabilmente l’esempio più visibile – con i suoi 17.500 metri quadrati, il nuovo arredo urbano e l’estensione pedonale di oltre 700 metri fino al mercato comunale coperto – tra i luoghi restituiti ai cittadini milanesi e ai tanti turisti in arrivo nel capoluogo lombardo.

Tra gli altri centri coinvolti, in provincia di Milano, il Museo Emeroteca delle Acque Villoresi a Castano Primo, il kayak-point di Garbagnate Milanese, il centro della fauna ittica di Abbiategrasso e la casa del custode delle Acque di Vaprio d’Adda, in provincia di Varese (Somma Lombardo) il percorso museale di Panperduto.

FESR e privati: i fondi pro Navigli

Il FESR è lo strumento finanziario “cardine” per la coesione dei territori all’interno dell’Unione europea: nel settennato 2014-2020 sono stati investiti oltre 350 miliardi di euro, con impatti sulla vita di milioni di cittadini. Insieme alla UE, in questa campagna “L’Europa nella mia Regione” è coinvolta Regione Lombardia, oltre a partner privati.

Il risultato è il “Progetto Integrato d’Area” che ha permesso di intervenire sui Navigli lombardi tra il 2014 e il 2015 tra musei, centri ittici, percorsi botanici e ciclo-pedonali. Alle risorse comunitarie sono stati aggiunti fondi regionali (Direzione Generale Infrastrutture e Mobilità) nonché ministeriali (MIPAAF), dei partner e dei privati coinvolti.

Hashtag ufficiale #EUinmyRegion
Sito ufficiale
EUinmyRegion