Pubblicato in: News

Milano PhotoWeek 2017: arriva la settimana dedicata alla fotografia

Viasaterna_ © Takashi Homma, Duomo from the series The Narcissistic City, Stampa Lamda, cm206x296,1, 2017 ©Takashi Homma, Courtesy Viasaterna

Ottime notizie per gli amanti della fotografia, perché a Milano arriva una settimana intera dedicata anche a loro. Il capoluogo lombardo ospiterà infatti Milano PhotoWeek: dal 5 all’11 giugno più di 100 sedi saranno coinvolte in un palinsesto che comprende circa 150 iniziative in tutta le città.

L’evento diffuso, che è promosso e coordinato dal Comune di Milano|Cultura, e realizzata in collaborazione con ArtsFor con il supporto di Fondation Carmignac e Leica, comprende alcuni appuntamenti ‘speciali’, ai quali si aggiunge un’intensa programmazione di mostre, incontri di approfondimento, visite guidate, laboratori, progetti editoriali, opening, finissage, proiezioni e film.

La fotografia sarà dunque al centro in tutti gli eventi legati a questa iniziativa che nelle intenzioni degli organizzatori permetterà di avvicinare appassionati e non ai luoghi cittadini che trattano la fotografia in maniera professionale, ovvero musei, archivi, gallerie, laboratori, scuole, agenzie, collettivi, case editrici. Il costo degli eventi varia a seconda delle sedi.

Una curiosità: il programma cartaceo della Milano PhotoWeek sarà inserito in un fotoromanzo che verrà distribuito in 20mila copie in un magazine realizzato per raccontare la città in maniera ironica.

Gli eventi in evidenza della Milano PhotoWeek

Lunedì 5 giugno

Apertura con il progetto 365+1 Ritratti di milanesi (e non). Durante la settimana 30 fotografi milanesi, nello spazio antistante la Leica Galerie in piazza Duomo realizzeranno a turno 365+1 ritratti doppi di cittadini.

Ore 21, opening a BASE Milano. La serata sarà dedicata ai collettivi fotografici: la proiezione Common Thinking presenta 15 gruppi di giovani fotografi provenienti da diverse parti del mondo: i francesi Tendence Flou, gli spagnoli Nophoto, i cinesi Eyes On China Project, i peruviani Versus Photo, il collettivo femminile del medio oriente RAWPJA, gli Sputnik Photos di Ucraina, Polonia, Bielorussia e molti altri.

Martedì 6 giugno

Dalle ore 21 presso i Frigoriferi Milanesi appuntamento con Snapshots, la proiezione realizzata per Milano PhotoWeek e dedicata ai lavori di alcuni autori della fotografia africana contemporanea. L’evento è in contemporanea alla mostra Il cacciatore bianco che include le opere di Seydou Keita, Malik Sidibé e Guy Tillim.

Mercoledì 7 giugno

Alle ore 21, nel chiostro di Fondazione Stelline, anteprima del documentario Robert Doisneau- La lente delle meraviglie di Clémentine Deroudillela. La regista sarà presente per introdurre la proiezione.

Giovedì 8 giugno

Dalle ore 16 in Triennale: visita guidata alla mostra ‘La Terra Inquieta’, a seguire conferenza dal titolo ‘Fotografia e società: documento o espressione artistica’. Appuntamento con il MiBACT (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo) per un incontro aperto a tutti.

Ore 21, presso la Fondazione Stelline proiezione del film su Bill Cunningham e un’introduzione al prossimo PhotoVogue Festival che si terrà a novembre a Milano.

Durante l’intera settimana si segnala la rassegna Archivi Aperti di Rete Fotografia, 17 archivi cittadini eccezionalmente aperti a tutti.

Eventi della Milano PhotoWeek nel weekend

Da venerdì 9 giugno nel pomeriggio a domenica 11 giugno Piazza Gae Aulenti ospiterà Wide Photo Fest 1 , promosso da AIF – Associazione Italiana Foto & Digital, con un palinsesto di eventi e contest dedicati sia ai professionisti sia agli appassionati di fotografia per conoscere e sperimentare le nuove tecnologie messe a disposizione dai principali marchi del settore.

Sabato 10 giugno

Laboratorio per bambini organizzato dal MUBA con il fotografo Paolo Ventura, mentre da CineWanted in Via Tertulliano per due giorni verranno proiettati  film dedicati ai grandi fotografi contemporanei.

Domenica 11 giugno

Presso la Fondazione Catella, il progetto Milano Open Portrait di Antonio Ottomanelli: installazione ‘a sorpresa’ che durerà due settimane e farà da ‘ponte’ tra la ‘ponte’ tra la Milano PhotoWeek e la Milano ArchWeek.

 Per ulteriori informazioni e gli altri eventi:

 Milano PhotoWeek 2017 – programma

Etichette:
Milano Weekend