Pubblicato in: News

Milano Moda Donna: 182 collezioni per la Fashion Week di febbraio

Marco Valerio 3 anni fa
Milano Moda Donna febbraio 2015 quinto giorno (1)

Milano Moda Donna febbraio 2015 quinto giorno (1)

Dal 24 al 29 febbraio avrà luogo Milano Moda Donna, la fashion week di febbraio che vedrà in passerella 73 sfilate, 90 presentazioni, 9 presentazioni su appuntamento e 13 eventi, oltre a un totale di 182 collezioni.

La settimana di Milano Moda Donna sarà inaugurata dal premier Matteo Renzi il 24 febbraio con un pranzo che si svolgerà nella Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale.

Sfilano per la prima volta in calendario Diesel Black Gold, Atsushi Nakashima, il designer ospite di Giorgio Armani, oltre che Lucio Vanotti e Piccione.Piccione, brand della new wave della moda italiana che chiuderanno la fashion week insieme a Arthur Arbesser, Vivetta, San Andrés Milano, già in calendario nell’ultima edizione.

Il Fashion Hub di Milano Moda Donna sarà nuovamente situato presso l’UniCredit Pavilion di Piazza Gae Aulenti, dove si terrà anche la seconda edizione del Fashion Hub Market, il progetto a sostegno di nuovi brand di abbigliamento ed accessori italiani ed internazionali. Stampa e buyer potranno scoprire le collezioni dei 16 brand selezionati per l’occasione.

Inoltre, la Sala Cariatidi di Palazzo Reale sarà ancora una volta una delle location protagoniste di Milano Moda Donna, insieme a The Mall, in prossimità del Fashion Hub, che ospita un’ampia sala sfilate e un poliedrico spazio presentazioni gestiti da CNMI. L’intera Fashion Week milanese potrà essere seguita da tutti i cittadini e da tutti gli appassionati attraverso l’App di CNMI e sul sito milanomodadonna.it con streaming delle sfilate, video e fotogallery delle collezioni.

Anche per questa edizione di Milano Moda Donna, è istituita la Milan Fashion Week – Survival Guide: una guida pensata per i giornalisti e buyer internazionali che potranno scoprire i luoghi e gli appuntamenti imperdibili a Milano. La guida sarà consultabile e scaricabile anche su milanomodadonna.it.

Etichette: