Pubblicato in: News

Milano Cuore d’Europa: 200 appuntamenti da Van Gogh a Beethoven

Marco Valerio 4 anni fa
miniatura trivulziana castello

Dopo Autunno Americano, il programma dedicato al Novecento d’oltreoceano nel 2013, Anno della cultura italiana negli Stati Uniti, e Primavera di Milano, il calendario incentrato sulla tradizione artistica e culturale della città e sugli artisti che hanno contribuito a formarne l’identità, il prossimo palinsesto autunnale, Milano Cuore d’Europa, accompagnerà la vita culturale milanese durante il semestre di presidenza italiana dell’Unione Europea, valorizzando le figure, gli artisti e i movimenti che hanno contribuito a costruire l’identità della cittadinanza europea.

Tre i nuclei forti del palinsesto, che si snoda dal 15 settembre al 31 dicembre 2014 raccogliendo intorno al tema dell’identità europea oltre 200 appuntamenti:

– una serie di eventi espositivi dedicati all’arte europea, tra cui le grandi retrospettive di Chagall e di Segantini a Palazzo Reale, la mostra dedicata a Giacometti alla GAM e al Museo del Novecento il dialogo tra Lucio Fontana e Yves Klein;

– per il focus Orchestre d’Europa, 36 concerti eseguiti in diversi spazi e teatri milanesi, eseguiti da importanti formazioni europee: dall’Orchestra Filarmonica Ceca alla Filarmonica della Scala, dalla Kremerata Baltica alla B’rock Baroque Orchestra, dalla Sinfonieorchester Wuppertal alla Nordwestdeutsche Philarmonie;

– 25 spettacoli che costituiscono la programmazione del Piccolo Teatro d’Europa, nella quale è stata dedicata molta attenzione ai temi cruciali del nostro tempo: dalla riflessione sulle guerre europee alla lotta per la legalità e contro tutte le mafie.

Anche Milano Cuore d’Europa, come i precedenti palinsesti, declina i suoi appuntamenti in 8 sezioni: Art, Performance, Leonardo, Media, Kids, Creativity & Style, Feed the Planet, Wellbeing.

A questi si aggiungono altri focus speciali, studiati apposta per questo semestre e questo programma: focus Piccolo Teatro d’Europa, focus Teatro alla Scala, focus Orchestre d’Europa, focus Organo, focus La Grande Guerra, focus la Verdi kids, focus zona K: una serie di ulteriori indicatori per consentire una ricerca rapida all’interno del programma in base ai gusti e alle esigenze di tutti.

Tra gli eventi imperdibili che caratterizzeranno i tre mesi di Milano Cuore d’Europa ci permettiamo di segnalare: il ritorno di Van Gogh all’ombra della Madonnina, dopo ben cinquantadue anni di assenza, nella mostra ospitata a Palazzo Reale a partire dal prossimo ottobre; i due appuntamenti dedicati al genio di Leonardo Da Vinci, in attesa della grande mostra di aprile 2015, vale a dire l’approfondimento allo Spazio Oberdan (15 ottobre), in cui la figura di Leonardo viene messa in relazione con personaggi come Hemingway, Napoleone e Stendhal, e lo spettacolo di Luisa Borsieri al Teatro Franco Parenti (9 dicembre); l’ultima prima del Teatro alla Scala diretta dal Maestro Daniel Barenboim che il 7 dicembre dirigerà il Fidelio di Ludwig van Beethoven.

Qui potete scaricare il programma completo di Milano Cuore d’Europa

Per ulteriori informazioni: www.milanocuoredeuropa.it

Etichette: